Da Napoli a Furore Francesco Paolantoni è di scena

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Sabato 16 agosto alle 20.30 Il Teatro cerca casa ospita a Furore sulla terrazza della Tenuta La Picola, lo spettacolo Che fine ha fatto il mio io?, divertente commedia il cui esito finale è determinato dal pubblico, con Francesco Paolantoni e Arduino Speranza. Il duo partenopeo partecipa al Festival teatrale Furore a scena aperta diretto da Manlio Santanelli, organizzato da Livia Coletta e Ileana Bonadies, con il contributo del Comune di Furore, dell'Università popolare Terra Furoris e dell'Ept di Salerno. La crisi di mezza età è al centro della divertente commedia che vede protagonisti un cinquantenne (Paolantoni) e il suo psicoterapeuta (Speranza) in un delicato momento della vita di molti uomini. "Non potendosi più rivolgere ai genitori per svariate ragioni - spiega Paolantoni - gli uomini adulti si affidano a questa figura fantomatica un po' madre, un po' padre, un po' amico, un po' stregone, che propone altrettanto fantomatiche soluzioni in cambio di laute parcelle. Idroterapia, Musicoterapia, Sessoterapia, Cromoterapia, Favoloterapia: chi più ne ha più ne metta!" Lo spettacolo in chiave comica le attraverserà tutte facendone le peripezie dell'eroico protagonista, che dovrà vedersela con uno psicoterapeuta accanito fautore di nuove e alternative terapie per riconciliare ogni uomo "rigorosamente di mezza età" al suo io smarrito. Lo spettacolo si costruisce sul rapporto a tre fra il protagonista uomo di mezza età, il suo psicoterapeuta e il pubblico che assisterà alla messinscena. Saranno proprio le reazioni di quest'ultimo alle diverse terapie a determinare il finale dello spettacolo, in questo divertissement del comico Paolantoni, che chiosa dicendo: "ma perché pagare una persona per parlare con lui se posso parlare con tanta gente disposta a pagarmi?". Gli spettacoli del Festival dedicato al grande teatro Furore a scena aperta si svolgono ogni sabato fino al 13 settembre. Che fine ha fatto il mio io? è il quarto lavoro che andrà in scena sulle terrazze del cosiddetto "paese che non c'è", a picco sul Fiordo della costiera amalfitana, dove, dai salotti degli appartamenti privati, è approdato il Teatro cerca casa d'estate. Dopo ogni spettacolo il pubblico dialoga con gli artisti, assiste alla critica live di un giornalista esperto di teatro, e può gustare a una cena preparata con i prodotti tipici di Furore.

Torna su
SalernoToday è in caricamento