rotate-mobile
Eventi

Premiazione "Dolce Natale" a Salerno: il ricordo di Luigi Veronelli

Il 24 febbraio, alle ore 10, nella Sala di Villa Carrara a Salerno, verrà ricordata la figura dell’uomo che ha combattuto per avviare un discorso di Denominazione Comunale

Il 24 febbraio, a Salerno, è in programma una giornata dedicata interamente al gusto e alla tradizione, un momento importante per gli istituti alberghieri che vivranno la premiazione della manifestazione organizzata dalla Claai di Salerno, Dolce Natale. Il presidente Gianfranco Ferrigno ha voluto riportare nell’attualità il dolce tipico artigianale. Momento importante anche per i tanti comuni che, portatori sani di tradizione culinaria, prenderanno parte nel pomeriggio ad una degustazione di particolari tipicità dedicata agli organizzatori di percorsi emozionali enogastronomici e a rivenditori d’elite del dettaglio tipico.

L'evento

Sarà ricordato chi tanti anni fa avviò il discorso delle De.Co, il gastronomo, giornalista, filosofo e scrittore Luigi Veronelli nell’anno in cui avrebbe festeggiato il suo 95° compleanno. Con “Luigi Veronelli, le De.Co.: identità ed unicità”, il 24 febbraio, alle ore 10,00, presso la Sala di Villa Carrara a Salerno, verrà ricordata la figura dell’uomo che ha combattuto per avviare un discorso di Denominazione Comunale, per la preservazione delle diversità nel campo della produzione agricola e alimentare e che, con gran semplicità amava dire: “Cosa è la gastronomia? Un atto del giudizio, teso a separare, nel campo degli alimenti ciò ch’è buono da ciò che buono non è”. Nella sua pubblicazione trimestrale Il Gastronomo, fissò come obiettivo principale quello di valorizzare, proteggere e promuovere la viticoltura di qualità e la produzione agricola regionale italiana, attraverso l’analisi delle dinamiche insite nelle politiche agricole e industriali nazionali e la scoperta, divulgazione e catalogazione dei prodotti autentici, vessilli di biodiversità, che l’autore ridenominò “giacimenti gastronomici”. Nel corso della mattinata in Villa Carrara, si procederà anche alla premiazione della preparazione del Raffaiuolo, tipico dolce natalizio. Una giuria composta da 3 giudici, 2 Maestri Pasticcieri e un giornalista, hanno infatti assaggiato i dolci preparati dagli istituti alberghieri partecipanti (Ferrari Battipaglia, Virtuoso Salerno, Santa Caterina Amendola Salerno e Pittoni Pagani) e li hanno valutati su 4 criteri: aspetto esteriore, farcitura, consistenza del Pan di Spagna e gusto del ripieno. Ogni criterio di valutazione vedrà il suo primo classificato mentre, alla fine, il presidente della Claai, Gianfranco Ferrigno, assegnerà la Coppa del Presidente.

La seconda tappa

Il pomeriggio, alle ore 18,30, invece, presso il ristorante Emozionando di Ogliara, ci sarà una degustazione privata in cui si incontreranno singoli produttori di eccellenze del territorio campano, rappresentanti di Comuni che già hanno aderito al percorso De.Co,  con i più raffinati venditori al dettaglio e con organizzatori di viaggi che basano le loro offerte sulle peculiarità dei percorsi enogastronomici tipici, coloro che solleticano la fantasia dei turisti attraverso il gusto e l’olfatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premiazione "Dolce Natale" a Salerno: il ricordo di Luigi Veronelli

SalernoToday è in caricamento