rotate-mobile
Eventi

Il 14 maggio riparte “Domeniche ad Arte”: presentato il programma

Ancora una volta i beni culturali di proprietà dell’Ente Provincia saranno aperti di domenica per ospitare presentazioni di libri, musica, performance tersicoree, reading e degustazioni. L’ingresso è gratuito

“Mātĕr, matris” è il titolo scelto per il primo appuntamento della seconda edizione di “Domeniche ad Arte”, il percorso organizzato dalla Provincia di Salerno con il CTA Salerno aps e le Acli Provinciali di Salerno in linea con Concerti d’estate di Villa Guariglia in tour e la partnership della Coldiretti Salerno-Campagna Amica e della CLAAI Salerno. Ancora una volta i beni culturali di proprietà dell’Ente Provincia saranno aperti di domenica per ospitare presentazioni di libri, musica, performance tersicoree, reading e degustazioni. L’ingresso è gratuito. “Con questa iniziativa ormai giunta alla seconda edizione - dichiara il Presidente Franco Alfieri - proseguiamo le attività di promozione e valorizzazione del nostro patrimonio culturale già avviate nel passato e organizzate sempre in collaborazione con varie associazioni del nostro territorio. “Domeniche ad Arte” infatti si svolge nei nostri spazi museali che faranno da cornice agli appuntamenti programmati.“Il 14 maggio e l’11 giugno - aggiunge il Consigliere provinciale alla cultura Francesco Morra – si terranno i primi appuntamenti a ingresso gratuito.  Mettiamo a disposizione i nostri beni culturali per promuovere la cultura e permettere a tutti di conoscere il nostro patrimonio museale.”

Il programma

Domenica 14 maggio 2023, alle ore 19, alla Pinacoteca Provinciale di Salerno (via Mercanti, 63) si tiene il primo appuntamento con “Mātĕr, matris” il reading dell’attrice Carla Avarista che porrà l’accento sui diversi significati ad essa legati: si partirà dai ritratti di madri per giungere poi alla Genesi, recuperando le dimensioni poetiche e letterarie delle città e della terra. Gli intermezzi musicali saranno con Concetta Pepere al violino e Fiammetta Saggese al pianoforte. A completare il quadro scenico l’esibizione in mimo a cura del Teatro La Ribalta di Salerno. Una festa della mamma all’insegna della parola scritta, del linguaggio del corpo, della musica e dell’arte. Un’occasione anche per rivedere le importanti opere custodite negli spazi della Pinacoteca provinciale, ospitata all’interno dello storico Palazzo Pinto, dimora gentilizia sita nel centro antico di Salerno. Si possono ammirare le opere che vanno dal Rinascimento alla prima metà del Novecento. 

Domenica 11 giugno 2023 è il secondo appuntamento in programma, sempre alle ore 19, ma questa volta in due distinte location: il Museo Archeologico Provinciale per l’anteprima della IX edizione SalerNoir Festival le notti di Barliario con Anna Vera Viva che presenta il romanzo giallo “L'artiglio del tempo” (edito da Garzanti); a seguire alle ore 20, nella chiesa di San Benedetto il concerto dell’University Of Kentucky Women’s Choir, diretto  da Lori Hetzel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 14 maggio riparte “Domeniche ad Arte”: presentato il programma

SalernoToday è in caricamento