Fiera del Crocifisso Ritrovato 2018: al via la magia nel centro storico di Salerno

Artigiani, menestrelli e mercati medievali, da sabato sera, riportano lo spettatore indietro nel tempo: addobbati con fiori e trasformati in botteghe a cielo aperto piazze e vicoli

Foto di Antonio Capuano

Al via, “Salerno, storia e tradizione”, la Fiera del Crocifisso Ritrovato che animerà il centro storico di Salerno fino a martedì 1° maggio. Artigiani, menestrelli e mercati medievali, da sabato sera, riportano lo spettatore indietro nel tempo: addobbati con fiori e trasformati in botteghe a cielo aperto largo San Petrillo, Piazza Sant'Agostino, via Mercanti, largo Cassavecchia, piazza Tempo di Pomona, piazza Abate Conforti, largo Barbuti e Piazza Alfano I. Non mancheranno giochi medioevali, spettacoli, arcieri. Mentre una gerbera verrà donata a tutti i commercianti del centro storico.

In particolare, a cura della Coldiretti di Salerno, in piazza Sant’Agostino, con doppio orario alle 10.30 ed alle 17, ci saranno i laboratori per i bambini., mentre in Piazza Abate Conforti, il mercato con merci e mestieri di un tempo. Gli allievi dell’ITT Basilio Focaccia si cimenteranno nell’estrazione di coloranti naturali e tintura, con tessuti in cotone e lana. E non mancherà poi l’Officina cosmetica ispirata alla Scuola medica Salernitana, la produzione di birre artigianali; il Mercato delle erbe e dei fiori. Tra le novità, gli oltre 500 stendardi, tutti cuciti a mano su stoffa, che saranno affissi nel centro storico ad indicare le famiglie nobili del Sud Italia di un tempo e gli stemmi che comparivano sulle porte della cinta muraria della città medievale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I disegni

In piazza Tempio di Pomona, sarà possibile ammirare disegni e caricature medievali, oppure farsi dipingere sul corpo tatuaggi temporanei Medievali, a cura Scuola grafica Salernitana o imparare l’arte degli amanuensi e la scrittura medievale con gli alunni del liceo artistico “Sabatini-Menna”. Poi spazio ai segreti dell’impollinazione naturale delle culture protette e dei frutteti mediante l’utilizzo di api e bombi. Gli alunni dell’Istituto “Trani – Moscati” di Salerno, invece, mostreranno l’abbigliamento e la moda del Medioevo. Da non perdere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento