menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gate: una serie di eventi dedicati all'architettura tra Salerno e Ravello

Si parte con Ombre d'artista 201 e con Parco del colle Bellaria e Antenna telecomunicazioni, due concorsi pensati per gli srchitetti i cui bandi sono visionabili sul sito del Comune di Salerno

Si terrà domani mattina, 16 settembre, presso il Salone del gonfalone di Salerno, la conferenza stampa di presentazione, alla quale parteciperà anche il sindaco De Luca, di Gate Salerno, iniziativa promossa dai comuni di Salerno e di Ravello e dalle associazioni Effetti collaterali e Newitalianblood.

Gate Salerno consiste in una serie di eventi per favorire un'offerta culturale globale e locale per sviluppare informazioni e consapevolezza critica sul rinascimento urbano necessario per produrre competitività, lavoro e rigenerazione dei territori. Si parte con Ombre d'artista 2014 per la realizzazione d'installazioni di architettura che indaghino sul concetto di ombra da offrire a Salerno nei mesi estivi e con Parco del colle Bellaria e Antenna telecomunicazioni per restituire il parco panoramico alla comunità sostituendo i tralicci esistenti con un nuovo landmark urbano dal minimo impatto visivo ed elettromagnetico. Entrambi i bandi saranno consultabili sul sito del Comune di Salerno.

Venerdì, intanto, alle 10:30 sarà inaugurata in piazza Alfano I I colori dell'ombra, una delle installazioni selezionate nell'edizione 2013 di Ombre d'artista. A seguire, nel complesso di Santa Sofia, sarà possibile visitare, fino al 28 settembre la mostra di tutti i progetti partecipanti alla scorsa edizione del concorso e l'esposizione del Premio Nib top 10 under 36 per i giovani architetti e paesaggisti italiani. Ospite della giornata, l'architetto Margherita Guccione, direttore del Maxxi Arichitettura di Roma, la quale, alle 12 sarà protagonista di un incontro pubblico.

Il mese prossimo, l'11 ed il 12 ottobre, presso l'Auditoriom Niemeyer di Ravello si terranno una serie di incontri con amministratori e progettisti dal titolo Architettura, economia e territorio, pensati per recuperare il patrimonio storico momumentale abbandonato ed immaginare progetti di crescita e sviluppo per Salerno, la sua Provincia e la Costiera Amalfitana. Dal 5 al 15 novembre, invece, nello scenario della Chiesa dell’Addolorata, avvolta in un velo bianco semitrasparente, Gate offrirà l’opportunità di seguire workshop, lezioni, laboratori, mostre e conferenze con grandi architetti contemporanei come Benedetta Tagliabue, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Rodolfo Tisnado, Massimo Alvisi, Maurizio Milan e Mario Cucinella. Tutti gli eventi sono gratuiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento