Martedì, 19 Ottobre 2021
Eventi

E' tutto pronto per la giornata europea delle fondazioni: partecipa anche Salerno

“Non sono un murales - Segni di comunità”: è tutto pronto

La Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana ha aderito alla Giornata europea delle Fondazioni, promossa dal network europeo delle associazioni nazionali di fondazioni (Dafne). Dal 2013, l'evento si svolge ogni anno il 1°ottobre con obiettivo di rendere riconoscibile a livello comunitario il ruolo e l’operato delle Fondazioni nei diversi campi di intervento. In questa occasione, ogni Fondazione aderente si impegna ad organizzare degli eventi in territori di riferimento, per “raccontare” l’attività degli enti, coinvolgendo le comunità e accompagnando l’evento con una campagna di comunicazione dedicata. Quest’anno, la nona “Giornata Europea delle Fondazioni” si incentrerà sull’arte visiva, quale arte immediata in grado di veicolare in maniera diretta ed originale i valori di Comunità, Giovani, Cultura, Europa. 

 I dettagli

In occasione della celebrazione della Giornata europea delle fondazioni, l’Acri (Associazioni di Fondazioni e Casse di Risparmio Italiane) ha promosso l’evento “Non sono un murales - Segni di comunità”, che vedrà coinvolte diverse comunità nella realizzazione di un’opera d’arte corale  nei luoghi in cui si realizza l’attività quotidiana delle Fondazioni.  A tal fine, è stata progettata da un giovane urban artist pistoiese,  LDB (Lorenzo Di Bari www.ldblab.it), uno stencil con l’immagine di un adulto che allaccia le scarpe a un bambino, il quale, con lo zaino sulle spalle, guarda verso lo spettatore con l’espressione di chi sta partendo per un viaggio e guarda al futuro carico di aspettative. L’immagine rappresenta in maniera efficace un gesto semplice e riconoscibile a tutti: un’azione di supporto da parte di una persona “adulta” e autonoma (la comunità) nei confronti di un bambino (un soggetto che sta crescendo e che inizia un nuovo percorso).  Allacciando le sue scarpe, l’adulto sostiene il percorso di crescita del bambino. È questa la missione delle Fondazioni: attivare le comunità per prendersi cura del territorio, dei giovani e dei soggetti più fragili, innescando percorsi di partecipazione e di solidarietà che aiutino a ripartire, tutti insieme. Ogni Fondazione partecipante è stata chiamata  a “fare propria” l’opera individuando un partner operativo e un luogo rappresentativo della propria azione offrendo una specifica interpretazione e rendendo l’opera unica nel suo genere. La Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana partecipa all’evento “Non sono un murales - Segni di comunità” in collaborazione il Liceo Sabatini Menna di Salerno e il CSI Salerno. L’opera d’arte riprodotta attraverso la tecnica dello stencil  su un plexiglass e personalizzata con un disegno realizzato dagli  studenti del Liceo Sabatini Menna,  sarà posizionata su di una parete della sede del CSI Salerno, visibile dalla strada che costeggia la location . Il 1° ottobre a Salerno, alle ore 16, presso gli spazi all’aperto del CSI, in Via Lungomare Tafuri, si terrà l’evento di presentazione e inaugurazione dell’opera che sarà svelata alla comunità. Interverranno Domenico Credendino e Paola Caggiano Presidente e vice Presidente della Fondazione Carisal, Teresa Falco  Presidente del CSI  Salerno,  la Dirigente scolastica del Liceo Sabatini – Menna, Ester Andreola, con la docente referente Valentina Cipullo e gli studenti coinvolti. 
La giornata  si concluderà con un’esibizione sportiva a cura di giovani atleti di pattinaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' tutto pronto per la giornata europea delle fondazioni: partecipa anche Salerno

SalernoToday è in caricamento