Giornate europee del patrimonio, scrigni d'arte aperti a Salerno e provincia

arà possibile passeggiare tra secoli di storia e godere di autentici scrigni d'arte pagando un biglietto d'ingresso simbolico. In alcuni casi è prevista la gratuità

Sabato 21 e domenica 22 settembre tornano, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia, le Giornate Europee del Patrimonio. Il tema sarà “Un due tre... Arte! - Cultura e intrattenimento”. Sarà possibile passeggiare tra secoli di storia e godere di autentici scrigni d'arte pagando un biglietto d'ingresso simbolico. In molti casi è prevista anche la gratuità.

Info utili

L'apertura straordinaria serale di sabato 21 settembre sarà di 3 ore. Biglietto di 1 euro. Ecco l'elenco a Salerno e provincia: Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno - Il teatro si racconta (ingresso gratuito), Parco archeologico di Elea-Velia ad Ascea (3 euro), Museo archeologico nazionale di Pontecagnano (gratuito), Museo civico Insteia di Polla (gratuito), Museo archeologico nazionale di Eboli (gratuito), Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno (1 euro), Certosa di San Lorenzo a Padula, Santa Maria de Lama a Salerno, Villa Romana a Minori. A Sarno, Ate in scena! il 21 settembre, ore 19.30. L’ampio cortile con lo scalone monumentale del Museo della Valle del Sarno diventeranno il palcoscenico di una pièce teatrale, incentrata su temi attuali, a cura di giovani attori dell’Officina teatrale PRIMOMITO. La serata si aprirà con una performance   di stile contemporaneo sul bullismo e proseguirà con “Uno, due, tre...Arte”,  un’opera  originale e inedita,   creata per l’occasione, sull’importanza dell’arte come una delle essenze fondamentali della crescita socio-culturale. La serata si concluderà con lo spettacolo “Corpart-TableauxV ivants”, in cui gli attori con i loro corpi daranno vita a quadri di Raffaello, Tintoretto e Caravaggio. Apertura straordinaria fino alle ore 22. Ingresso gratuito. Il teatro si racconta 22 settembre, ore 9.00-13.00. Al Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno saranno esposti per l’occasione   reperti con soggetto teatrale databili dal III secolo a.C. al I secolo d.C. Alcunii di essi provengono dall’area sacra di Foce dove, verso la metà del II secolo a.C., venne costruito il teatro. Saranno realizzate visite guidate all’esposizione e alle collezioni a cura del personale del museo. Ingresso gratuito. A Vietri sul Mare, il 21 ed il 22 settembre, le Giornate Europee del Patrimonio con visite alle Opere Ceramiche lungo i vicoli di Vietri. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Coronavirus, due ragazze cilentane in quarantena

  • Lutto a Castellabate, muore il maresciallo dei vigili Vincenzo Cilento

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Caso sospetto di Coronavirus a Salerno: esito negativo ai test

Torna su
SalernoToday è in caricamento