menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla Certosa di Padula il concerto lirico-sinfonico “Italian Opera Galà’”

Mercoledì 2 settembre, a partire dalle 20:30 saliranno i 45 componenti dell’Orchestra Filarmonica Campana, diretta dal Maestro Ivan Antonio

Ultimo appuntamento con la rassegna “Luci della Ribalta – Itinerari ed eccellenze della Campania”, organizzata dal Comune di Padula - assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo. Mercoledì 2 settembre, a partire dalle 20:30, sul palco allestito nel parco della Certosa di San Lorenzo saliranno i 45 componenti dell’Orchestra Filarmonica Campana, diretta dal Maestro Ivan Antonio, che si esibiranno nello spettacolo “Italian Opera Galà”. L’iniziativa, promossa in collaborazione del compositore e musicista Giovanni Di Lisa, vuole essere un omaggio alla tradizione lirica, ambasciatrice della bellezza e della musicalità della lingua italiana nel mondo. L’Orchestra Filarmonica Campana accompagnerà il soprano Annalisa D’Agosto ed il tenore Achille Del Giudice, che interpreteranno alcune delle più belle e famose arie d’opera.

Variegato il programma. Il concerto si aprirà con la fantasia sinfonica per orchestra “Il segreto”, firmato dallo stesso Di Lisa, che ha voluto rendere così un omaggio alla sua terra. Si proseguirà con alcune arie del “Barbiere di Siviglia” di Rossini; de “L’Elisir d’amore” di Donizetti e de “L’Italiana di Algeri” di Rossini. Si potranno, poi, ascoltare le famose arie “Casta Diva” dalla “Norma” di Bellini; “La donna è mobile” dal “Rigoletto” di Verdi; “Mi chiamano Mimì” dalla “Boheme” di Puccini, per concludere con “Nessun Dorma” dalla “Turandot” di Puccini. “Con L’Italian Oper Galà – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Turismo e Spettacolo di Padula Tiziana Bove Ferrigno – chiude degnamente una rassegna che ha avuto interpreti di alto profilo. Lo spettacolo, peraltro, è in linea con gli obiettivi di promozione della Certosa e delle eccellenze della Campania”.

A sottolineare la valenza dello spettacolo è stato Giovanni Di Lisa, salernitano di adozione ma nativo di Padula. “Sono un appassionato di musica e con questa mia composizione che aprirà il concerto, apprezzata anche dagli addetti ai lavori, ho voluto fare un regalo alla mia città – ha sottolineato – Il brano è pregevole all’ascolto e la sua esecuzione, insieme alle altre arie, produrrà uno spettacolo di altissimo profilo”.   
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento