Madonnari in piazza...e oltre a Bolano

È giunta alla dodicesima edizione la fortunata manifestazione artistica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

È giunta alla dodicesima edizione la fortunata manifestazione artistica che vede coinvolti i cosiddetti madonnari provenienti da varie parti d'Italia. Il concorso, organizzato dall'Oratorio ANSPI "San Filippo Neri", si terrà domenica 14 settembre a Bolano di Fisciano (SA). Dalle 10,00 fino alle 22,00 piazza San Giuseppe Moscati sarà ancora una volta teatro di un evento culturale di rilievo nazionale. Su appositi pannelli di cartongesso, gli artisti, con l'uso di gessetti colorati, riproporranno immagini religiose della tradizione, ma anche opere d'arte dei maestri della pittura ed elaborazioni originali.

Tema del concorso sarà "La gioia dell'annuncio". "La gioia del Vangelo riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù": inizia così l'Esortazione apostolica "Evangelii Gaudium" con cui Papa Francesco sviluppa il tema dell'annuncio del Vangelo nel mondo attuale.

Il papa ci invita a una nuova tappa evangelizzatrice marcata da questa gioia, ci invita ad immergerci nella gioia del Vangelo.

Secondo Bergoglio, "il grande rischio del mondo attuale, con la sua molteplice ed opprimente offerta di consumo, è una tristezza individualista che scaturisce dal cuore comodo ed avaro, della ricerca malata di piaceri superficiali, dalla coscienza isolata".

Nel suo messaggio, Papa Francesco sottolinea che invece "il discepolo del Signore persevera nella gioia quando sta con Lui, quando fa la sua volontà, quando condivide la fede, la speranza e la carità evangelica".

Libero spazio alla creatività e all'interpretazione, ma soprattutto alla maestria di artisti, alcuni dei quali locali, che metteranno in pratica tutte le varianti di questa tecnica espressiva molto spettacolare.

Lungo l'intera giornata si potranno ammirare le opere durante la loro creazione; un pannello totalmente bianco diventerà, col passare delle ore, un'opera d'arte da ammirare in futuro. È qui la peculiarità della manifestazione. I madonnari di solito usano come supporto per le loro creazioni il nudo pavimento, invece a Bolano utilizzeranno questi pannelli in modo che il frutto del loro lavoro rimanga nel tempo grazie ad appositi accorgimenti.

Come ormai avviene da qualche anno, alla categoria "Madonnari" si affiancherà la categoria "Oltre", in cui parteciperanno artisti che utilizzeranno le più svariate tecniche, esprimendo con maggiore originalità il tema proposto. I partecipanti alle due categorie saranno invitati dall'organizzazione, scelti tra il novero dei migliori a livello regionale e nazionale.

Il regolamento completo è a disposizione sul sito www.madonnaribolano.wordpress.com.

Il concorso si modifica, si evolve, aumenta la qualità dei partecipanti e dei lavori in seguito all'esperienza maturata nel suo primo decennio di vita. L'accoglienza familiare, la generosità dei volontari e l'obiettività dei giurati hanno spinto il concorso bolanese fino a diventare un appuntamento fisso nel panorama artistico campano e un ambìto riconoscimento della bravura degli artisti premiati, anche grazie alla collaborazione della BCC di Fisciano che dalla prima edizione sostiene l'evento.

Le opere realizzate saranno poste in vendita ed il ricavato andrà a sostenere un progetto di solidarietà. Infatti grazie agli artisti che al termine del concorso mettono a nostra disposizione le loro opere realizzate durate la manifestazione, si sosterrà con il ricavato della vendita delle opere un progetto di solidarietà portato avanti dal missionario della casa Saveriana di Salerno Padre Giovanni Gargano, da quasi otto anni in missione a Dacca in Bangladesh.

Presenti nel paese dal 1952 hanno tra le loro priorità progettuali lo stare accanto e sostenere i "fuori casta" e le realtà tribali del sud, l'impegno nel campo della sanità poiché nel Bangladesh non vi è un servizio pubblico nazionale e per questo hanno promosso la costruzione di una struttura ospedaliera, nata vent'anni fa. L'altra grande priorità è quella dell'educazione. Diversi anni fa è stata creata una scuola tecnica per aiutare l'inserimento professionale di giovani di tutte le confessioni religiose.

Con questa edizione, la manifestazione andrà a sostenere la costruzione di una nuova scuola nella parrocchia di Borodal nella diocesi di khulna

Anche i numerosi visitatori saranno protagonisti della manifestazione; infatti potranno esprimere la loro preferenza sui lavori e concorrere all'assegnazione del premio della "giuria popolare". La votazione del pubblico si affiancherà al lavoro di una giuria di esperti che aggiudicherà i tre premi principali per ciascuna categoria. In più ci sarà un premio anche per i visitatori che vorranno condividere con il pubblico dei social network la loro passione per la fotografia: la novità di quest'anno è, infatti, il "Selfie Madonnari". Chi viene a trovarci nel corso della giornata, può realizzare il proprio scatto artistico insieme ad un artista e alla sua opera e condividere la foto realizzata sulla pagina FB della manifestazione "Madonnari in piazza e oltre". La foto che riceverà il maggior numeri di "mi piace", salirà sul palco e verrà premiata insieme agli artisti.

Torna su
SalernoToday è in caricamento