L’arte fa “BOOM” a Cava de’ Tirreni

Si inaugura il 29 agosto la mostra "Boom" al Marte di Cava de' Tirreni. Fino al 15 settembre sarà possibile visitare l'esposizione collettiva dal titolo provocatorio curata da Augusto Ozzella (foto) e Giuliana Sarno: diciassette gli artisti partecipanti, di diversa provenienza e generazione, che pur nella diversità di stili e temperamento artistico, daranno vita a un simposio creativo capace di rivolgersi all'anima dell'osservatore, suscitando emozioni in un mondo che rischia ogni giorno di essere senza emozioni, senza amore, senza cultura. Saranno presenti molti tra gli artisti più importanti del panorama nazionale e internazionale, quindi, alcuni dei quali esporranno per la prima volta le loro opere in una collettiva dopo essere stati protagonisti nei più grandi musei e gallerie d’arte italiane e straniere. Risponderanno all'appello Antonio Taschini, Angelo Palladino, Stefania Galasso,Massimo Franchi, Pasquale Nero Galante, Rosanna Avenia, Loris Lombardo, Alessandro Rillo, Alfredo Verdile, Giuseppe Toscano, Mauro Molle, Gianmarco Biele, Anita Trotta, Veronica Di Santo, Luca Ciaccia, Umberto Canfora e Maurizio Gulmo, mentre padrino della serata del vernissage sarà il maestro beneventano Mario Ferrante.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Scrittura e recitazione: Sergio Mari presenta il suo capolavoro

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2021 al 27 aprile 2022
    • Biblioteca di Salerno
  • Salerno Letteratura: scelta la terna del premio "Salerno libro d'Europa"

    • Gratis
    • dal 1 al 20 aprile 2021
  • “Il lago che non c’era”: prosegue il format di geo-storytelling nell'Oasi Alento

    • Gratis
    • dal 9 aprile 2021 al 30 giugno 2020
    • Oasi Alento
  • Paestum e Agropoli città ambasciatrici della cultura: il programma

    • Gratis
    • dal 31 marzo 2021 al 30 aprile 2022
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    SalernoToday è in caricamento