Martedì, 22 Giugno 2021
Eventi

"Dica 33 giri": annullato lo spettacolo al Teatro Augusteo

Un'istantanea degli anni fondamentali della nostra storia e degli album discografici che più l'hanno contagiata: da “Sergent Pepper” a “Woodstock”, da Bob Dylan a Jimi Hendrix, da Cat Stevens ai Rolling Stones, da “Concerto grosso” dei New Trolls a “Tutti morimmo a stento” di Fabrizio De André

“Dica 33! (giri)”, terzo e ultimo appuntamento del Piccolo Teatro del Giullare per la rassegna “Estate Salernitana” promossa dal Comune di Salerno, è stato annullato per indisponibilità di uno dei protagonisti. L'evento in precedenza aveva cambiato location: programmato non più il 25 settembre sul palco dell'Arena del Mare ma a causa delle avverse condizioni meteo previste era stato spostato al 26 settembre, ore 21, al teatro Augusteo. Sul palco Zap Mangusta, ex Iena e Oscar della radio, e Vittorio De Scalzi con Andrea Maddalone dei New Trolls proporranno “Dica 33! (giri)”, l'originale spettacolo di teatro canzone che racconta con l'aiuto di filmati, foto e musica dal vivo, gli anni compresi tra il 1968 e il 1971: un periodo ricco di eventi irripetibili che hanno cambiato la musica e il mondo, anni in cui rock e canzone d'autore sono stati veicolo dei profondi mutamenti che modificarono la società e di cui godiamo ancora oggi i benefici.

Il programma

“Dica 33 (giri)!” è un'istantanea degli anni fondamentali della nostra storia e degli album discografici che più l'hanno contagiata: da “Sergent Pepper” a “Woodstock”, da Bob Dylan a Jimi Hendrix, da Cat Stevens ai Rolling Stones, da “Concerto grosso” dei New Trolls  a “Tutti morimmo a stento” di Fabrizio De André. La serata è organizzata in collaborazione con la cooperativa Tam Tam. “Un inno alla passione di quegli anni – si legge nelle note di presentazione - uno spettacolo che possiede i principi attivi di una pillola rinvigorente, ed è capace di risvegliare negli spettatori più maturi, ma anche più giovani (quelli dai 50 in su e non solo), gli ardori di una generazione apparentemente sopita che si ritrova orgogliosa e soddisfatta di aver contribuito a così tante importanti conquiste e cambiamenti”.  La scelta di attingere proprio da quel particolare periodo è così spiegata: “E’ stata un’epoca in cui una febbre improvvisa ha pervaso il corpo di tutte le istituzioni e la musica è diventata sintomo e agente dei profondi mutamenti che in quel periodo si registrarono a livello planetario e che modificarono radicalmente la società”. Il costo del biglietto è di 15 euro. Prevendita online su www.postoriservato.it. Per informazioni 334 7686331.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dica 33 giri": annullato lo spettacolo al Teatro Augusteo

SalernoToday è in caricamento