Eventi

Salerno, il Neofonia Ensamble chiude i Concerti d’Estate ai Barbuti

Sabato 24 luglio, alle ore 21, sul palcoscenico del centro storico salernitano, sarà di scena il “Poemas de Tango”

L’omaggio ad Astor Piazzolla, nell’anno celebrativo del centenario della nascita, è stato affidato dalla direzione artistica de’ I Concerti d’Estate, al Teatro dei Barbuti, al Neofonia Ensemble. Sabato 24 luglio, alle ore 21, sul palcoscenico del centro storico salernitano, sarà di scena il “Poemas de Tango”.

Anche lo storico quintetto Neofonia Ensemble, diretto da Gianni Mola, da anni divulgatore della sua musica, desidera celebrare, con “Poemas de Tango”, la figura di questo compositore originalissimo in un viaggio evocativo nel cuore della sua vita e della sua musica, attraverso le composizioni più rappresentative della sua produzione. Piazzolla, è stato un grande innovatore. Ha avuto forza e coraggio di rigenerare il tango tradizionale per farne, con l'aiuto di musica classica, jazz e dodecafonia, un genere definitivamente universale. Una rivoluzione della musica argentina che gli provocò non pochi nemici nel suo Paese. In Argentina il tango è un simbolo, una bandiera, una maniera di vivere. Intoccabile, inscalfibile. E purtroppo, come tutti gli innovatori, anche Piazzolla, con la sua opera ha pagato a caro prezzo il desiderio di cambiare la tradizione fino a essere definito "l'assassino del tango" da chi non riusciva ad accettare un modo di intendere questo straordinario universo musicale che non fosse quello di Carlos Gardel. Ma Piazzolla non ha ucciso il tango, anzi, al contrario, lo ha fatto rivivere a livelli altissimi: lo ha estrapolato dai bassifondi di Buenos Aires per portarlo nelle sale da concerto di tutto il mondo. Con "Poemas de Tango", nell'interpretazione di Luca Urciuolo (accordèon), Arturo Sica (violino), Gianni Mola (pianoforte e arrangiamenti), Aldo Farias (chitarra) e Camillo Chianese (contrabbasso), ovvero, il quintetto Neofonia Ensemble,  scopriremo l'uomo e il musicista, il padre del Nuevo Tango, il genio rivoluzionario controverso che trasformò il tango in musica da ascoltare e non da ballare. Oggi, a 100 anni dalla sua nascita, quell’odio si è trasformato in amore. Piazzolla non è più il killer del tango, ma un eroe argentino.

Biografia: Il Neofonia Ensemble, viene oggi considerato, dalla critica specifica del settore, una delle migliori formazioni storiche italiane più impegnate nel repertorio che si innesta sul filone del Nuevo Tango di Astor Piazzolla, l’anima e la voce più autentica dell’America Latina.  Grazie alle varie collaborazioni avute in passato proprio con questo grande musicista, Gianni Mola, fondatore di Neofonia Ensemble, nonché arrangiatore e pianista, ha saputo trasmettere ai musicisti dell’Ensemble lo spirito della musica porteña di Piazzolla così tanto, fino ad approfondirla in ogni sua espressione. Ha conseguito l’assegnazione del prestigioso Premio Internazionale Piazzolla nel 1996 dopo essersi aggiudicato il II posto nell’edizione del 1995; un concorso unico al mondo, nel suo genere, che vede la partecipazione di gruppi provenienti dall’Argentina e da tutte le altre parti del mondo. La giuria internazionale formata dai massimi esperti di questo genere di musica tra cui Aldo Pagani, editore e produttore di Piazzolla, Daniel Piazzolla, pianista e compositore, figlio di Astor, ha inoltre assegnato all’ensemble anche il premio speciale della Busy Music France di Parigi per i ‘migliori arrangiamenti realizzati’. Ed è stata questa la prima volta, da quando è stata istituita tale competizione, che veniva assegnato un doppio riconoscimento così importante ad un gruppo italiano. In alcuni concerti con la voce recitante, Neofonia Ensemble si è avvalso della collaborazione di attori come Ugo Pagliai, Paola Gassman, Arnoldo Foà, Alessandro Quasimodo, Cristina Donadio. Non si contano i grandi successi ottenuti in questi anni dall’Ensemble e le date degli impegni concertistici sempre in aumento. Ospite di numerose trasmissioni in diretta della RAI e partecipazioni su canali satellitari, Neofonia Ensemble svolge la sua attività artistica nel nostro Paese e all’estero. E’ stato invitato in tournée due volte in Oriente, dall’Istituto Italiano di Cultura e dall’Ambasciata Italiana a Singapore, per rappresentare il nostro Paese al Latin Festival uno dei più importanti avvenimenti al mondo dedicato alla musica contemporanea dell’America Latina. In questi ultimi anni Neofonia Ensemble è stato in tournée in Francia, Spagna, Buenos Aires, Tirana, Svizzera, Ungheria. . . Il 2014 ha visto impegnato il quintetto in tournée a New York, in Brasile, Cile, Uruguay e ancora in Argentina, su nuovo invito del Ministerio de Cultura di Buenos Aires. Ha ricevuto a Napoli il “Globo d’oro,” che viene attribuito a personaggi delle arti, della letteratura, della medicina, etc. che si sono distinti nella loro attività. In passato il riconoscimento per la musica è stato assegnato a Luciano Pavarotti, Raina Kabaivanska, Renato Bruson, Salvatore Accardo ed altri importanti artisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno, il Neofonia Ensamble chiude i Concerti d’Estate ai Barbuti

SalernoToday è in caricamento