“Popolo ‘e Tammorriata” riunito al Mumble Rumble di Salerno

Venerdì 26 febbraio parte il progetto "Popolo 'e Tammorriata" a Salerno. Giunge all’ottava edizione il festival ideato e prodotto dall’Associazione Daltrocanto, e venerdì sera si inizia con un dibattito sull’utilizzo e sul valore, ieri come oggi, del dialetto nella musica. A discuterne saranno Dario Sansone, voce dei Foja, il cantastorie raggamuffin e già anima dei Paranza Vibes, Piervito Grisù De Rosa, Vincenzo Romano, pezzo della tradizione popolare e Gianni Principe, voce dei Sancto Ianne. Saranno proprio i Sancto Ianne, a chiudere la serata con il loro sound raffinato e fortemente radicato nella cultura e nella tradizione della terra beneventana. Sabato 27 toccherà alla Compagnia Daltrocanto, padrona di casa, ad aprire le danze per poi lasciare il palco alle tradizionali ballarelle dei Dissonanti e, passando per la grande energia di Giuliano Gabriele e del suo trio, si arriverà al concerto dei M.B.L. Musicisti Basso Lazio con la loro “Tarantella ribelle”. Domenica 28, per il gran finale, sarà Paolo Apolito a raccontare la sua originale esperienza di antropologo a domicilio per la presentazione del suo "Ritmi di festa", quindi si proseguirà con gli Amarimai, figli della migliore tradizione lucana, che lasceranno spazio alla grande tammurriata finale con Biagino de Prisco, Salvatore De Vivo, ‘A Paranza d’’O Lione, Raffaele Inserra, Antonio Santoro, la Paranza dei Centro, Carmine Falanga, Vincenzo Romano. Info 328 7254831.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Textures, racconti e trame per un immaginario gentile: la retrospettiva di Molinari

    • Gratis
    • dal 5 dicembre 2020 al 14 marzo 2021
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • "Il re che aveva paura del buio": tutto pronto per lo spettacolo on line dedicato ai bambini

    • 24 gennaio 2021
    • Piattaforma Zoom
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    SalernoToday è in caricamento