La grande prosa al teatro Verdi: in scena Massimo Ranieri

  • Dove
    Teatro Verdi
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 31/01/2019 al 03/02/2019
    Da giovedì 31 gennaio a sabato 2 febbraio (ore 21) e domenica 3 febbraio (ore 18.00)
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Massimo Ranieri protagonista della grande stagione di prosa al Teatro Verdi di Salerno. Fan mobilitati per assistere alla messa in scena de Il Gabbiano che lo vedrà protagonista dal 31 gennaio al 3 febbraio.

Il connubio artistico

Un affascinante incontro fra due protagonisti assoluti del teatro italiano, Massimo Ranieri e Giancarlo Sepe, che per la prima volta insieme metteranno in scena uno dei testi teatrali tra i più noti e rappresentati di sempre: Il Gabbiano di Anton Čechov. Una grande produzione, un allestimento imponente in un nuovo e rivoluzionario adattamento di Giancarlo Sepe. 

La storia

La storia di Treplev, scrittore incompreso, del suo amore per Nina, il suo rapporto di odio/amore con la madre Irina, un’anziana e famosa attrice, e poi tutti gli altri splendidi personaggi con le loro intense storie scritte magistralmente dal giovane Čechov, rivivranno in questo originale spettacolo. Una pietra miliare del teatro mondiale in un’inedita, grande edizione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Musica, mercatini, cibo, artisti di strada: PasquettArt ad Agnone Cilento

    • Gratis
    • dal 12 al 13 April 2020
    • Agnone Cilento
  • Presentate a Palinuro le date di Wonderland: kermesse a maggio

    • Gratis
    • dal 1 al 3 May 2020
    • Piazza Virgilio
  • Coronarte, gli artisti si raccontano ad Andrea Speziali in una mostra digitale

    • Gratis
    • dal 25 March al 5 June 2020
    • Casa Speziali
  • #globalviralemergency/fate presto - l’arte tra scienza, natura e tecnologia

    • Gratis
    • dal 30 March al 13 June 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento