A Valva, domenica 20 novembre, il raduno degli zampognari

Raduno 20 novembre - foto evento

Il Natale è ormai alle porte: ce lo ricorda il suono delle zampogne. A Valva, domenica 20 novembre, suoneranno tutte insieme, a decine. Dalle ore 9, è in programma, infatti, il tradizionale raduno raduno degli zampognari.

Le strade del piccolo comune dell'Alta Valle del Sele, famoso per la splendida Villa d'Ayala, saranno invase da zampogne e persone in costume tipico, che annunceranno il Santo Natale ormai in arrivo. La manifestazione è organizzata dal Comune di Valva, dalla Pro Loco, dall'Associazione Musicale Tradizionando e dall'Associazione Amicuore.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Timeless, senzatempo”: a Salerno la mostra retrospettiva di Coco Gordon

    • Gratis
    • dal 15 June al 28 August 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery

I più visti

  • Al parco ecoarcheologico di Pontecagnano Faiano torna il "cinema al verde"

    • dal 9 July al 6 August 2020
    • Parco EcoArcheologico
  • “Timeless, senzatempo”: a Salerno la mostra retrospettiva di Coco Gordon

    • Gratis
    • dal 15 June al 28 August 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Raduno dei golosi: "Pizza in corte" prosegue anche ad agosto

    • dal 1 al 23 August 2020
    • L'Araba Fenice Hotel & Resort
  • Venerdì 7 agosto "Muevelo la fiesta que te mueve" alle Rocce Rosse di Salerno

    • da domani
    • dal 7 al 8 August 2020
    • ROCCE ROSSE (SPIAGGIA Lloyd's Baia Hotel - ZONA PORTO di SALERNO)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    SalernoToday è in caricamento