Arriva la "Rassegna Salerno Città d’Arte 2020" al Museo Diocesano

Tema portante della Rassegna e‘ il MEDITERRANEO, inteso come mare e come terra di incontro tra i popoli, di sinergie culturali, di rispetto reciproco, di ricchezza e scambio proficuo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Dal primo all’11 ottobre 2020 negli spazi del Museo Diocesano San Matteo a Salerno. Dopo il vernissage di giovedì 1°ottobre con i saluti del Direttore del Museo Diocesano don Luigi Aversa, la rassegna Salerno Città d’Arte 2020 prosegue. Tema portante della rassegna è il MEDITERRANEO, inteso come mare e come terra di incontro tra i popoli, di sinergie culturali, di rispetto reciproco, di ricchezza e scambio proficuo.

La Quarta Edizione della RASSEGNA prevede le esposizioni:

1. Arte in Viaggio nel Regno delle Due Sicilie

2. Mito & Natura

3. Ritratti/Portraits

Si conferma la prestigiosa collaborazione con il Museo Diocesano di Salerno, scrigno d’arte e cultura, partita nel 2015, con spettacolari mostre itineranti, seguitissime ed ammirate, in Italia ed all’Estero.

Nel 2017, Arte in Viaggio nel Regno delle Due Sicilie è stata ospitata a Palermo, a Palazzo Dagnino, e a Milano, alla galleria MaMo.

Link:     https://www.sevensalerno.it/2017/09/11/salerno-artisti-in-viaggio-nel-regno-delle-due-sicilie/?fbclid=IwAR0U6JS8gBBB-bVptThRDG8R4BQjvakRHnXv6wEZfIjttNAL5kJ5eFknHe8

Il Museo Diocesano San Matteo di Salerno, nella persona del Direttore don Luigi Aversa, con i curatori Maria Rosaria Voccia e Pasquale Cicalese, propongono una Rassegna d’Arte moderna, pensata per una fruizione intensa ed emozionale. L’intento è anche quello di promuovere gli artisti, creando una fitta rete di contatti legati ad un collezionismo colto e raffinato. Gli Artisti sono chiamati a partecipare negli ambiti di Pittura, Scultura, Incisione, Ceramica, Fotografia, Grafica, Fumetto. Curatori: Maria Rosaria Voccia e Pasquale Cicalese, in collaborazion e con sevensalerno.

Torna su
SalernoToday è in caricamento