Mercoledì, 28 Luglio 2021
Eventi

Grande lirica al Teatro Verdi: su il sipario con Il Rigoletto, la musica di Oren arriva in piazza Portanova

Direttore d'orchestra Daniel Oren. Melodramma in tre atti con tanti giovani interpreti e una straordinaria voce salernitana. Rappresentazioni il 28 dicembre alle ore 21, il 29 alle ore 19 e il 30 dicembre alle ore 18

Torna la grande lirica al Teatro Verdi di Salerno. Dal 28 all 30 dicembre, su il sipario con Il Rigoletto, melodramma in tre atti di Giuseppe Verdi, rappresentato per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia, l'11 marzo 1851. Il Duca di Mantova, Rigoletto, Gilda, Sparafucile, Maddalena, Giovanna, Marullo, Il Conte di Monterone e la Contessa di Ceprano sono i personsaggi che si stagliano sullo sfondo di una trama complessa, raccontata da Victor Hugo in "Le Roi s'amuse", il dramma teatrale da cui è stata tratta l'opera.

La storia

Hugo voleva raccontare un ambiente di perdizione volesse raccontare Hugo parlando di "libertà sfrenata che regna ovunque, la festa che degenera sembra quasi un'orgia". Proprio questa vicenda di corruzione ha dato modo a Verdi di scrivere una partitura di tale pregio, da "La donna è mobile", cantata dal Duca di Mantova, al quartetto "Bella figlia dell'amore", che si ritrova nel terzo atto. 

La presentazione

Stamattina si è svolta la presentazione ufficiale nel foyer del teatro, alla presenza del regista de Il Rigoletto, Riccardo Canessa, e del maestro Daniel Oren, mentre all'interno del teatro si svolgevano le prove del concerto di stasera, giovedì 27 dicembre, alle ore 19.30 a Piazza Portanova. Il Concerto Sotto l'Albero è una delle rare volte nelle quali il direttore della stagione lirico-sinfonica di esibisce all'aperto. Una bella occasione per ascoltare i brani sinfonici e d'opera più amati dal grande pubblico in uno scenario luminoso. Poi spazio a alla presentazio de Il Rigoletto. "E' considerata nella trilogia verdiana l'opera nella quale si raggiunge la perfezione - ha detto Canessa - La messa in scena deve essere rigorosa. E' un'opera perfetta anche dal punto di vista teatrale. L'unico tocco particolare che abbiamo aggiunto è un feticcio, un mantello che indosserà Monterone". Oren, invece, ha posto l'accento sulla "storia, la musica e il libretto che rappresentano un'unità perfetta e un'opera perfetta. Vediamo personaggi in carne ed ossa, con i loro sentimenti. Il cast è notevole, nonostante il Verdi non sia un teatro del livello de La Scala. Da segnalare la presenza del baritono mongolo, nei panni di Rigoletto. Accanto a lui, il ritorno a Salerno della salernitana Gilda Fiume. Non solo lei. Tra i talenti salernitani e campani già noti e alla ribalta nazionale, va segnalata anche Maria Agresta".

Info utili

Rappresentazioni il 28 dicembre alle ore 21, il 29 alle ore 19 e il 30 dicembre alle ore 18“

I prossimi appuntamenti

Doppio Concerto di Capodanno, martedì 1 gennaio alle 18.30 e 21.30. Il Segretario Artistico Antonio Marzullo lo ha annunciato pirotecnico "tra valzer e marce, brani d'opera e classici napoletani". Dal 3 gennaio e fino all'Epifania, in scena al Massimo Cittadino il classico balletto di Natale "Lo Schiaccianoci" in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande lirica al Teatro Verdi: su il sipario con Il Rigoletto, la musica di Oren arriva in piazza Portanova

SalernoToday è in caricamento