Martedì, 15 Giugno 2021
Eventi

"Rinasci cultura": Pagani, Cava e Nuceria porte aperte

È un evento condiviso con altri 12 Comuni del comprensorio e che simboleggia la ripartenza delle iniziative tese a promuovere la cultura ed il turismo locale attraverso un messaggio di speranza e cauto ottimismo. Tutti i siti saranno visitabili in maniera gratuita

Parco Archeologico, Battistero paleocristiano, Teatro ellenistico e Villa de’ Ruggiero: la vita rinasce dalla conoscenza del proprio territorio. In occasione del 2 giugno, giorno in cui si celebra la Festa della Repubblica Italiana, il Comune di Nocera Superiore aderisce all'iniziativa "Rinasci Cultura" tenendo aperti per l'intera giornata i suoi monumenti ed i suoi siti archeologici visitabili nel rispetto di tutte le norme di prevenzione anti-Covid19 in vigore. È un evento condiviso con altri 12 Comuni del comprensorio e che simboleggia la ripartenza delle iniziative tese a promuovere la cultura ed il turismo locale attraverso un messaggio di speranza e cauto ottimismo. Tutti i siti saranno visitabili in maniera gratuita.

Pagani

La città di Sant'Alfonso riparte dalle sue bellezze artistiche e culturali. L'iniziativa "Rinasci Cultura. Pagani porte aperte" trae ispirazione dal desiderio, largamente condiviso, di vivere "un nuovo Rinascimento". Un percorso promosso dall’assessore alla Cultura, Valentina Oliva, in accordo con gli assessori alla Cultura e al Turismo dei Comuni a nord di Salerno e Valle Metelliana.
Il titolo della manifestazione, il grande valore simbolico della giornata scelta, l'immagine evocativa "dell'albero della vita" e l'invito a conoscere il patrimonio storico-artistico e culturale del nostro territorio, sono i segni di un progetto che vuole trasmettere un grande messaggio di speranza e che merita di essere accolto, sostenuto e valorizzato. Nell'ambito dell'iniziativa "Rinasci Cultura. Pagani porte aperte" il prossimo 2 giugno a Pagani sarà possibile visitare con accompagnatori dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30: la Basilica di Sant 'Alfonso e il museo alfonsiano, la Chiesa del SS. Corpo di Cristo e la Cripta, il Santuario della Madonna delle Galline con la statua della Madonna in esposizione, l'apogeo e il museo, la Chiesa del Carminello ad Arco, la Chiesa del Gesù Bambino di Praga, la Chiesetta di Montevergine, la mostra dei quadri di Floriano Pepe all'auditorium Sant'Alfonso nella sala Tommaso Maria Fusco, la mostra d'arte presso la Baccaro Art Gallery 'L'ultima grande battaglia. Dal Barocco di Salvator Rosa al contemporaneo di Max Coppetta". Inoltre presso la Baccaro Art Gallery si terrà l’evento “I sentieri della tradizione. “Pagani incontra Sarconi” alle ore 12.30. "Sono molto orgogliosa di aver promosso questa iniziativa che ha trovato sin da subito l'adesione di tutti i comuni a Nord di Salerno e Valle Metelliana. Sono fiduciosa che questa prima iniziativa, largamente condivisa da tutti gli assessori, promuoverà una maggiore conoscenza reciproca dei territori e delle relative bellezze artistiche ed architettoniche, rafforzerà la collaborazione reciproca e l’entusiasmo necessario a rendere questa estate, un tempo per riappropriarci della gioia di cui tutti abbiamo bisogno", ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Valentina Oliva.        

Cava de' Tirreni                                                                                                
 

In occasione della celebrazione del 2 giugno, Festa della Repubblica, l’Amministrazione Servalli ha organizzato l’iniziativa “Cava de’ Tirreni Porte Aperte”. Potranno essere visitati gratuitamente: le sale dell’ottocentesco Palazzo di Città, una volta “Teatro Verdi”, con la storica pinacoteca di dipinti del ‘500, sarà esposta anche la Pergamena Bianca; area del Castello di Sant’Adiutore con la cinta muraria e i grandi bastioni di difesa oggetto di recupero e di un progetto di circa 2.1 milioni di euro; la millenaria Basilica dell’Abbazia Benedettina con i marmi policromi, mosaici, l’ambone, la grotta di Sant’Alferio con la cappella dei quattro Santi e il Chiosto; la cinquecentesca Chiesa del Convento di San Francesco con storica biblioteca del Convento di San Francesco, con corali, pergamene ed incunaboli di grande pregio; il cinquecentesco Duomo Concattedrale Santa Maria della Visitazione; la quattrocentesca Basilica Pontificia Santuario Santa Maria Incoronata dell’Olmo, ricca di affreschi, dipinti, opere scultoree, di stemmi nobiliari delle famiglie cavesi.Tutti i luoghi di RinasciCultura sono visitabili dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 16.30 alle 19.30. "Una bella e significativa iniziativa – afferma l’assessore alla Cultura, Armando Lamberti -  che nasce dal desiderio, largamente condiviso, di vivere un nuovo rinascimento, in un giorno dal grande valore simbolico apriamo le porte del patrimonio storico-artistico e culturale del nostro territorio per trasmettere un grande messaggio di speranza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rinasci cultura": Pagani, Cava e Nuceria porte aperte

SalernoToday è in caricamento