menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vallo della Lucania

Vallo della Lucania

Vallo della Lucania: dal 21 al 23 novembre il Salone della dieta mediterranea

L'evento, ideato dalla piattaforma Cilento Incoming, ha come obbiettivo quello di sensibilizzare al salubre modello alimentare tipico, secondo l'Unesco, dell'Italia, del Marocco, della Grecia e della Spagna

Grande appuntamento a Vallo della Lucania: dal 21 al 23 novembre, infatti, si terrà il primo Salone internazionale della Dieta mediterranea. L'evento, ideato dalla piattaforma Cilento Incoming, ha come obbiettivo quello di sensibilizzare al salubre modello alimentare tipico, secondo l'Unesco, dell'Italia, del Marocco, della Grecia e della Spagna. Proprio questi paesi, infatti, verrano rappresentati durante la 3 giorni per approfondire il modello della dieta meditterranea.

Ad inaugurare i lavori sarà un convegno internazionale sul tema che approfondirà l’insieme di competenze, conoscenze, pratiche e tradizioni che, prima di approdare in tavola, passano per colture, raccolti e metodologie di conservazione, trasformazione e cotture specifici. Durante la giornata di apertura, inoltre, ci sarà un workshop con circa 30 stands a cura di buyers italiani ed esteri allestiti nei padiglioni della Fiera di Vallo. I buyers  incontreranno circa 150 sellers nel corso di incontri che favoriranno la diffusione di alimenti prodotti all'insegna del mangiar sano.

Sono previsti, inoltre, show-cooking a cura degli istituti alberghieri di Sapri, Battipaglia, S.Arsenio, Gromola, Castelnuovo, Contursi, con la partecipazione delle scuole provenienti da Marocco, Spagna e Grecia, simposi e congressi tecnico scientifici sul modello formalizzato dallo scienziato americano Ancel Keys. Ci saranno, naturlamente, anche momenti degustativi in cui assaporare le pietanze tipiche della dieta mediterranea. Verrà inoltre predisposta una fucina del pane in cui poter apprendere tutti i segreti sulla produzione del lievito madre per preparare pane e pasta in maniera del tutto naturale. Sarà un’occasione dunque, per approfondire e analizzare i benefici ormai comprovati di un esemplare gastronomico che rappresenta un patrimonio comune a tutti i popoli del bacino del Mediterraneo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento