"Destinazione Sud-Mare Mostrum: canti e danze del Mediterraneo”: lo spettacolo a Salerno

Il progetto è volto a promuovere la dimensione della transnazionalità come opportunità di incontro, scambio e integrazione di culture

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il Liceo “Alfano I “ di Salerno, vincitore del progetto di Mobilità Internazionale per le Scuole Superiori indetto dalla Regione Campania “ Destinazione Sud Mare Nostrum: canti , danza e musica nel mediterraneo” ha organizzato lo spettacolo internazionale il giorno 20 febbraio 2020 presso il Teatro Augusteo di Salerno alle ore 18,00. Hanno aderito all’iniziativa cinque scuole della Campania : il liceo” Alfano I” di Salerno (capofila ),l’IIS “Trani” di Salerno, il liceo “Margherita di Savoia” di Napoli, il liceo “Pitagora” di Pozzuoli(NA) ,il liceo “Lombardi” di Airola (BN) , tre scuole Tunisine :il Liceo “La Rue de Pacha”,Liceo “Sadiki” ed il Liceo “Pilot d’art de l’Omran” e I.E.A.Oriol Martorell di Barcellona. Il progetto è volto a promuovere la dimensione della transnazionalità come opportunità di incontro, scambio e integrazione di culture nella prospettiva dello sviluppo del senso di appartenenza alla "terrestrità", è un programma di scambio internazionale che rafforza l’identità mediterranea ed europea sia dei soggetti direttamente coinvolti nel progetto (studenti, docenti, Istituti scolastici), sia dei territori che ospitano le attività dello scambio. Il cuore del progetto è l'attivazione di laboratori musicali (1 ensemble strumentale e 1 coro) e coreutici incentrati su canti e danze tradizionali dei singoli territori aderenti. Le scuole partecipanti di Tunisi e di Barcellona sono in Italia qui a Salerno ospiti presso il liceo “Alfano I” dal 17 al 21 febbraio 2020 e si esibiranno sul palco del teatro municipale “augusteo” per confermare un impegno e una circolarità culturale che rappresenta una forma di comunicazione finalizzata alla valorizzazione delle differenze e delle diversità che uniscono e non dividono i popoli. Centinaia di studenti coinvolti con docenti, maestri d’orchestra, danzatori in sinergia con le associazioni “ A voce Alta” presieduta da Carlo Morelli e “Destinazione Sud” di Michelangelo Lurgi. Ingresso rigorosamente gratuito e libero.

Torna su
SalernoToday è in caricamento