Al teatro Mascheranova di Pontecagnano in scena "Io e te"

  • Dove
    Teatro Mascheranova
    Indirizzo non disponibile
    Pontecagnano Faiano
  • Quando
    Dal 18/11/2017 al 19/11/2017
    sabato alle ore 21 e domenica alle ore 19
  • Prezzo
    10 euro
  • Altre Informazioni
Antonello De Rosa in "Io e te"

Al Teatro Mascheranova di Pontecagnano, sabato 18 e domenica 19 novembre, in scena "Io e te", la storia di un uomo succube delle proprie debolezze, che riscatta la sua dignità uccidendo il carnefice. Sul palco Antonello De Rosa porta in scena un lavoro liberamente tratto dal “Giovanni Episcopo”, il secondo romanzo di D’Annunzio. Il dramma racconta di un uomo costretto a vivere sotto lo stesso tetto con l’amante stabile della moglie Ginevra.

De Rosa passa da una stanza gelida di un manicomio alle luci di un talk show per raccontare il dramma di una vita vissuta all’ombra del tradimento. "Ho portato in scena questo spettacolo molto tempo fa – spiega De Rosa – da attore, per la regia di Pasquale De Cristofaro.
Poi abbiamo abbandonato il testo che oggi riprendo tra le mani per una lettura teatralizzata, un work in progress con il pubblico". Assistente alla regia è Gina Ferri. La direzione organizzativa è di Pasquale Petrosino. Posto unico: 10 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Salerno, mostra collettiva internazionale “Fragilità e distacco/70 Years Ruggero Maggi”

    • Gratis
    • dal 29 agosto al 28 novembre 2020
    • Spazio Ophen Virtual Art Gallery
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    SalernoToday è in caricamento