Il 9 settembre, teatro pro terremotati a Giffoni Valle Piana

Orazio Cerino, attore giffonese

Dopo aver distribuito nei bar e negli esercizi commerciali della città i salvadanai solidali per raccogliere fondi da inviare alle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto scorso, il Forum dei Giovani di Giffoni Valle Piana raddoppia il proprio impegno proponendo una serata di teatro e di riflessione con lo spettacolo teatrale “Il Fulmine nella Terra”, scritto e diretto da Mirko Di Martino (aiuto regia, Melissa Di Genova) ed interpretato dall’attore giffonese, Orazio Cerino.

"Il Fulmine nella Terra" ricostruisce i primi giorni del sisma che il 23 novembre 1980 scosse l’Irpinia, la Campania, la Basilicata e la Puglia, con 3mila morti e decine di migliaia di feriti e sfollati. Il testo racconta, a volte con ironia e a volte con crudezza, le storie delle vittime e dei soccorritori, i ritardi, l’impreparazione e gli errori dei soccorsi. L’appuntamento è per venerdì 9 settembre, alle ore 21.30, nell’Antica Ramiera di Giffoni Valle Piana, in via Falcone e Borsellino. All’ingresso si potrà sottoscrivere un contributo minimo di 5 euro che verrà devoluto alle popolazioni vittime del terremoto che ha scosso il Centro Italia. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Alice nel paese delle meraviglie": favola in streaming, in scena la compagnia La Ribalta

    • 16 aprile 2021
    • In streaming, teatro La Ribalta

I più visti

  • Scrittura e recitazione: Sergio Mari presenta il suo capolavoro

    • Gratis
    • dal 30 marzo 2021 al 27 aprile 2022
    • Biblioteca di Salerno
  • Salerno Letteratura: scelta la terna del premio "Salerno libro d'Europa"

    • Gratis
    • dal 1 al 20 aprile 2021
  • “Il lago che non c’era”: prosegue il format di geo-storytelling nell'Oasi Alento

    • Gratis
    • dal 9 aprile 2021 al 30 giugno 2020
    • Oasi Alento
  • Paestum e Agropoli città ambasciatrici della cultura: il programma

    • Gratis
    • dal 31 marzo 2021 al 30 aprile 2022
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    SalernoToday è in caricamento