menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Pasqua si avvicina: grande attesa per la Via Crucis vivente, ecco dove

Per prepararsi alla Resurrezione di Gesù, diverse le parrocchie e le associazioni che propongono la Via Crucis vivente, per riportare i fedeli con lo sguardo al cammino di Cristo verso la crocifissione sul Golgota

La Santa Pasqua si avvicina e con essa anche il bisogno di redenzione e, quindi, di rinascita per i credenti. Per prepararsi alla Resurrezione di Gesù, diverse le parrocchie e le associazioni che propongono la Via Crucis vivente, per riportare i fedeli con lo sguardo al cammino di Cristo verso la crocifissione sul Golgota. Tra queste, l'11 ed il 13 aprile, alle 20:30, la Via Crucis organizzata dalla chiesa di Sant'Eustachio Martire in Brignano, fortemente voluta dal parroco don Rosario Petrone. Giunto con successo alla quinta edizione, l'evento, lo scorso anno, ha contato oltre cento figuranti che hanno permesso agli spettatori di rivivere il sacrificio redentivo di Gesù. Un percorso suggestivo che commuove ogni anno grandi e piccini. Alle ore 18 dell'11 aprile, poi, al centro storico, la via Crucis vivente organizzata dalle parrocchie di Santa Lucia, Sant'Agostino ed il Crocifisso che, partendo proprio da piazza Santa Lucia, farà rivivere il dolore e il sacrificio di Gesù ad una folla di fedeli.

Tra gli altri appuntamenti, quello presso la chiesa di San Cesareo di Cava de' Tirreni dove il 12 aprile, alle 21, prenderà vita la Via Crucis interpretata da numerosi attori, tra cui alcuni componenti del gruppo teatrale "Le Cape Fresche", come Alfonso D'Angelo. Un momento emozionante da vivere, per tutta la comunità. Ancora, a Salerno città, il 16 aprile alle ore 20:30 presso la chiesa Sant'Andrea de' Lama del centro storico, il coro Estro Armonico proporrà una suggestiva Via Crucis vivente cantata che verrà replicata, poi, il 18 aprile alle ore 21, presso la chiesa del Volto Santo. Tra le altre parrocchie che organizzano la Via Crucis, anche la parrocchia di San Demetrio, sempre il 18 aprile, alle ore 20, presso il Dopolavoro Ferroviario di via Dalmazia: nella stessa parrocchia, intanto, il 16 aprile alle 20:15, si esibiranno i cori dei licei Tasso ed Alfano, sullo sfondo dei manufatti realizzati dagli studenti del liceo Menna, per vivere il venerdì Santo tra arte e fede. All'iniziativa, prenderà parte anche l'Arcivescovo Moretti.

Ancora il 13 aprile, nel cuore del Centro Storico, la XXVII edizione della Via Crucis in costume d’epoca, organizzata dalla Parrocchia di Santa Maria delle Grazie e di San Bartolomeo, in sinergia con le parrocchie del Volto Santo e Medaglia Miracolosa e in collaborazione con l’amministrazione comunale. L’evento, con oltre 130 figuranti, il cui intento è quello di rievocare e far rivivere i momenti fondamentali della passione di Gesù, dal bacio traditore di Giuda al processo davanti al Sinedrio, dalla condanna a morte pronunciata da Pilato fino alla morte in croce, avrà inizio alle 18.30 con la scena dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme in piazza Flavio Gioia. "La declamazione dei brani del Vangelo di Giovanni non è affidata ad esperti di dizione - spiega Giovanni Giordano, responsabile dell’organizzazione - ma a nostri collaboratori. Si sarebbe, altrimenti, perso lo spirito popolare della manifestazione, che, ci tengo a sottolineare, non è una processione ma, un racconto a episodi, dal vivo, del calvario compiuto da Gesù prima di morire".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento