Valva: Villa d'Ayala si trasforma ne "Il Castello delle Favole"

Una visita-spettacolo itinerante che offre ai visitatori di ogni età rappresentazioni live incentrate sulle più belle favole classiche e moderne con un percorso itinerante alla scoperta del giardino incantato di Villa d’Ayala

La magia delle favole giunge al parco settecentesco di Villa d'Ayala a Valva che, per l'occasione, diviene Il Castello delle Favole. Domenica 13 settembre, infatti, Ma dove vivono i cartoni? approda in provincia di Salerno. La società Animazione in corso srl, di Aurora Manuele, infatti, prosegue il suo viaggio favoloso alla scoperta dei borghi e dei luoghi più straordinari della Campania approdando a Villa d’Ayala a Valva (Salerno) con una visita-spettacolo.

L'evento

L’evento, in pieno rispetto delle normative anti-Covid, si terrà domenica 13 settembre dalle 10 alle 18 a Villa d’Ayala ed è organizzato nell’ambito del progetto Ma dove vivono i cartoni?, amministratrice Aurora Manuele e direttore artistico Francesco Chiaiese, con il patrocinio morale del Comune di Valva nella persona del sindaco Vito Falcone.

Una visita-spettacolo itinerante che offre ai visitatori di ogni età rappresentazioni live incentrate sulle più belle favole classiche e moderne con un percorso itinerante alla scoperta del giardino incantato di Villa d’Ayala, annoverato tra i più belli d’Italia, e il suggestivo castello antico.

La villa ed il parco

La villa ha un’estensione di 600 metri quadrati, mentre il parco misura circa 18 ettari ed è interamente circondato da mura. Il parco è attraversato nella sua estensione da un sistema di caverne e canali, forse risalenti ad epoca romana e con funzioni di incanalatura delle acque e di cava per il materiale da costruzione. In una delle grotte del parco è conservata un cippo sepolcrale di epoca romana dedicata ad una augustale. Il bosco è sormontato da una varietà meravigliosa di specie arboree: lecci, magnolie ed aceri, solcato da viali, con due giardini all’italiana ed il Teatrino di Verzura, la Villa è un luogo dai toni romantici ed affascinanti che solo i giardini storici riescono a trasmettere con quel misto di bellezze artistiche e naturalistiche che si intrecciano alla perfezione. Il tutto è reso ancora più magico dalla presenza di arredi scultorei, fontane, piccole architetture che spuntano all’improvviso nel verde per regalare l’immagine di un luogo incantato. In questo straordinario contesto si potrà assistere alle rappresentazioni delle favole più amate da grandi e piccini: da Biancaneve a Cenerentola, da Alice nel paese delle meraviglie alla Bella e la bestia.

I commenti

"Il Castello delle Favole è una visita-spettacolo dedicata al meraviglioso mondo della fantasia e dell’immaginazione – dice la dottoressa Aurora Manuele – che ha il privilegio di essere ambientato in un vero e suggestivo castello e i giardini che lo circondano, annoverati tra i più bei giardini d’Italia. La compagnia di Ma dove vivono i cartoni? è alla continua ricerca di posti dove trascorrere meravigliose avventure, interamente dal vivo, in cui si uniscono felicemente i concetti di tempo libero, famiglia, spettacolo, natura, ambiente e storia".

"Da sempre Valva ha puntato – dice il sindaco Vito Falcone - sullo sviluppo turistico culturale, ambientale ed enogastronomico. La bellezza del parco di Villa d’Ayala con il suo castello, sono il punto di interesse culturale più importante della Valle del Sele. Nella meravigliosa cornice del parco, composta da numerosi giardini con statue di grande bellezza, si tengono spettacoli di varia natura; dal teatro alla danza, dalla musica classica alla musica popolare agli spettacoli per bambini il cui ambiente ne fa uno dei posti più magici e adatto a questo tipo di spettacoli. Inoltre, gli ampi spazi del parco offrono la possibilità agli spettatori di rispettare le misure di sicurezza previste dalla normativa anti Covid-19. Il centro storico risulta essere un luogo in cui poter ritrovare il senso dello scorrere lento del tempo e sentire i profumi e le essenze del ciclo naturale delle stagioni".

Visite/spettacolo su prenotazione al numero 3272540679 alle ore 10/11/12 ed alle ore 16/17/18. Durata circa 1 h e 45 minuti. Costo euro 10 (bambini paganti dai tre anni )

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento