rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
SalernoToday

Torna la festa della ciliegia a Bracigliano: una tre giorni di valorizzazione del territorio

Dal 22 al 24 giugno tra contest, mostre, musica, spettacoli ed invitanti percorsi degustativi. Il comune salernitano celebra la sua ciliegia IGP.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Tra perdite e difficoltà per la funesta primavera 2023, piovosa e fredda, Bracigliano si rialza insieme ai numerosi produttori del territorio, e risponde attivamente e con fermento con l’ormai prossima “Festa della Ciliegia” di Bracigliano presso lo storico Palazzo De Simone. E lo fa in grande stile rilanciandosi sul palcoscenico italiano con la 17^ Festa Nazionale "Città delle Ciliegie", in cooperazione con l’Associazione Nazionale Città delle Ciliegie, anche in virtù del recente e prestigioso riconoscimento del Marchio di Qualità I.G.P. del frutto rosso locale che ha proiettato uno dei territori storici della vocazione cerasicola italiana all’organizzazione della manifestazione nazionale. A Bracigliano e nei territori limitrofi delle province di Salerno e Avellino, infatti, le ciliegie sono state riconosciute IGP ed iscritte nel Registro Europeo delle denominazioni DOC e IGP, portando così all’Italia un’altra medaglia di qualità nell’agro-alimentare. “Una soddisfazione per noi” – le parole del primo cittadino di Bracigliano dott. Giovanni Iuliano – “ perchè quest’anno possiamo utilizzare il nostro marchio IGP riconosciuto ufficialmente dall’Unione Europea il 7 dicembre scorso. La manifestazione” – prosegue – “sarà anche l’occasione per riprendere la degustazione di prodotti enogastronomici del territorio all’intero di un percorso iniziato lo scorso 15 aprile, che ha celebrato la fioritura dei ciliegi, che proseguirà il 22 e 23 giugno con la conferenza di presentazione dell’evento, la premiazione del contest fotografico “Bracigliano in fiore”, ed i percorsi degustativi, per culminare, la mattina del 24, con la premiazione della XXIV ed. del Concorso Nazionale “Ciliegie d’Italia” dove sarà eletto da una commissione di esperti assaggiatori il miglior prodotto cerasicolo nazionale. Nei giorni della manifestazione sarà possibile passeggiare alla scoperta del borgo, assaporare le deliziose rosse e condividere la festa con i produttori e la comunità che allestirà stand eno-gastronomici con tante prelibatezze. “Non solo ciliegie” – sottolinea Patrizia Botta, assessore agli Eventi e Manifestazioni del comune salernitano – “ma anche il pane, il mascuotto, l’olio, il miele ed i salumi sono cooprotagonisti in questa festa. La festa della ciliegia di Bracigliano deve essere un'opportunità per rilanciare l'economia del paese e promuovere le nostre eccellenze gastronomiche. L'impegno preso dall' amministrazione Iuliano è stato e sarà incoraggiare e rivalutare l'economia locale, salvaguardare i prodotti tipici per garantirne l'unicità. Con questa finalità” – continua – “sono portate avanti tuta una serie di iniziative e “Bracigliano in fiore” rappresenta quello che Bracigliano deve diventare. Un borgo turistico dove non mancano eccellenze enogastronomiche, tradizioni e cultura. Pane, musica e ceras rappresentano le leve strategiche determinanti per tornare a crescere.” Appuntamento dunque al 22, 23 e 24 giugno dove, all’interno del complesso monumentale di Palazzo De Simone nel pieno Centro Storico di Bracigliano, si punterà alla promozione e valorizzazione delle proprie tipicità paesaggistiche, enogastronomiche, turistico ricettive. Non resta che leccarsi i baffi e visitare Bracigliano, città delle ciliegie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la festa della ciliegia a Bracigliano: una tre giorni di valorizzazione del territorio

SalernoToday è in caricamento