rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Formazione

Opportunità lavorative per gli over 35, presentato il progetto "Beintern"

Beintern nasce con l’obiettivo di abbattere le barriere digitali e generare nuove opportunità di lavoro per le fasce d'età più mature, rivolgendosi a persone tra i 35 e i 50 anni, disoccupate e residenti in Campania, Molise e Basilicata

È stato presentato questa mattina, presso il Complesso San Michele, sede della Fondazione Carisal in Via Bastioni 14/16 a Salerno, il progetto Beintern, selezionato dal Fondo per la Repubblica Digitale - Impresa sociale, e realizzato dal Consorzio Osservatorio dell'Appennino Meridionale in partnership con l'Università degli Studi di Salerno (UNISA) e la Fondazione Saccone. I partner sostenitori del progetto includono Viralbeat S.r.l., Ninja Marketing Srl, Pagine Mediche S.R.L., Palazzo Innovazione S.R.L., Stratego Comunicazione S.R.L., Uniconsul e Virvelle Società Benefit.

Il progetto

Beintern nasce con l’obiettivo di abbattere le barriere digitali e generare nuove opportunità di lavoro per le fasce d'età più mature, rivolgendosi a persone tra i 35 e i 50 anni, disoccupate e residenti in Campania, Molise e Basilicata. Attraverso un percorso formativo innovativo e gratuito, i partecipanti potranno acquisire le competenze digitali necessarie per affrontare le sfide del mercato del lavoro odierno. "Questo è il terzo bando che mettiamo in campo - ha spiegato Domenico Credendino, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana - e siamo orgogliosi di portare sul nostro territorio un valore aggiunto importante. Abbiamo avuto la capacità di mettere insieme in maniera concreta associazioni, istituzioni ed enti per progettare e rivolgerci alle fasce di popolazione che più hanno bisogno, come in questo caso gli over 35 senza lavoro".  

Gli interventi

Il progetto offre non solo corsi di formazione, ma anche un supporto personalizzato per ciascun partecipante, tra cui:

Career coaching: per definire gli obiettivi professionali.
Supporto psicologico: per affrontare eventuali difficoltà.
Servizio di baby-sitting: per conciliare formazione e vita privata.
Corsi di lingua italiana: per colmare eventuali lacune linguistiche.
Hub di orientamento: per ricevere informazioni sul mercato del lavoro digitale.
Community digitale: per scambiare idee e fare rete.
Servizio di placement: per entrare in contatto con aziende del territorio.

Il progetto Beintern è stato selezionato dal Fondo per la Repubblica Digitale - Impresa sociale, un'iniziativa nata da una partnership tra pubblico e privato sociale (Governo e Associazione di Fondazioni e di Casse di risparmio – Acri). Il Fondo, attivo sperimentalmente per gli anni 2022-2026 con una dotazione di circa 350 milioni di euro, mira ad accrescere le competenze digitali e a sviluppare la transizione digitale del Paese, in linea con gli obiettivi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) e del FNC (Fondo Nazionale Complementare).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opportunità lavorative per gli over 35, presentato il progetto "Beintern"

SalernoToday è in caricamento