Campi di volontariato 2020: Sodalis CSVS si accorda con le associazioni per l'estate

L’azione campi di volontariato è aperta a tutte le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale della provincia di Salerno, che potranno presentare il proprio interesse compilando un form presente sul sito del CSV Salerno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Anche quest'anno Sodalis CSVS intende avviare l’azione campi di volontariato 2020 dedicata alle attività per ragazzi nel periodo estivo. Una esperienza che avvicina le nuove generazioni alla pratica del volontariato e della solidarietà con attività pratiche e momenti aggregativi.

Un'opportunità sociale che CSV vuole continuare a portare avanti, anche in un momento particolare come quello che il nostro paese sta vivendo con l'emergenza sanitaria.

Proprio per questo il Centro Servizi ha attivato una serie di incontri on line per avviare un primo gruppo di lavoro, con le stesse associazioni, chiamate a definire un percorso progettuale nuovo e condiviso, con la realizzazione di attività da svolgere insieme ai ragazzi.

L’azione campi di volontariato è aperta a tutte le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale della provincia di Salerno, che potranno presentare il proprio interesse compilando un form presente sul sito del CSV Salerno. Il primo incontro, dedicato alla modalità di realizzazione delle attività si terrà via web lunedì 25 maggio 2020 alle ore 17.00.

"Vogliamo cogliere le nuove opportunità che ci lancia questa fase di emergenza sanitaria- commenta il consigliere delegato Mario Cafaro -  siamo convinti che le organizzazioni sono e saranno il motore per una ripartenza che sia capace di ri-abitare i territori, ripartendo dagli adolescenti, per immaginare e disegnare tracce e piste di attività che possano restituire il piacere della condivisione e dello stare insieme. La gioia del poter essere parte attiva di una comunità, la felicità del ri-sentirsi di nuovo vicini pur restando distanti, la bellezza nell’evitare che nessuno resti emarginato dopo questo lungo periodo di chiusura". 
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento