Eboli: un convegno sui nuovi bandi per il commercio e l'artigianato

L'organizzazione, quindi, invita: "Tutti gli operatori del settore Commercio e Artigianato a partecipare a questo importante momento di confronto e approfondimento su questi nuovi strumenti di finanza agevolata regionali"

Un convegno sui nuovi bandi regionali per il settore del commercio e artigianato si svolgerà il 28 gennaio 2020 nell'aula consiliare del Comunale di Eboli a partire dalle 16.00. Il convegno, organizzato dalla Federazione Nazionale Imprenditori e Datori Domestici (Fe.Na.I.D.), vedrà la partecipazione dell'assessore Regionale alle attività produttive e alla ricerca scientifica Antonio Marchiello con il quale si discuterà dei tre avvisi che destinano alle imprese operanti nei settori commercio (sia in sede fissa che ambulante) e dell’artigianato un finanziamento cospicuo di 25 milioni di euro.

L'invito

L'organizzazione, quindi, invita: "Tutti gli operatori del settore Commercio e Artigianato a partecipare a questo importante momento di confronto e approfondimento su questi nuovi strumenti di finanza agevolata regionali destinati alle Micro e Piccole imprese operanti nei settori dell’artigianato e del commercio che riteniamo essere utili ai nostri commercianti e artigiani a superare i momenti difficili che stanno vivendo per effetto della congiuntura economica sfavorevole. Sono previsti in favore di questi imprenditori singoli operanti nel settore artigianato e commercio un finanziamento da 10.000 fino a 50.000 con un contributo a fondo perduto del 50% per acquistare macchinari, impianti, attrezzature, software nuovi, per spese di ristrutturazione, per capitale circolante, ecc. Mentre in favore imprenditori in forma aggregata è previsto un finanziamento da 50.000 fino a 250.000 per con un contributo a fondo perduto fino al 75% per acquistare macchinari, impianti, attrezzature, mezzi mobili, software nuovi, per spese di ristrutturazione, per capitale circolante, ecc".

Gli avvisi

"Gli avvisi - spiega Pasquale Infante, responsabile provinciale delle Attività Produttive Fe.Na.I.D. - sono finalizzati ad accrescere la competitività delle imprese attraverso l’ampliamento dell’offerta commerciale e la diffusione di soluzioni innovative. Durante l’incontro chiederemo all’Assessore e al presidente Luca Cascone un impegno diretto al processo, già avviato, volto all’inclusione della nostra area industriale tra le aree ZES regionali. Si tratta di un riconoscimento che ci spetta considerate le potenzialità e le caratteristiche oggettive in modo da poter sfruttare a le imprese già presenti che per quelle che intendono investirvi possano utilizzare al meglio i forti vantaggi burocratici e fiscali previsti dalla normativa vigente. La situazione difficile che stanno vivendo i nostri imprenditori - conclude - ci deve spingere ognuno per il suo ruolo e per le proprie competenze ad impegnarci al massimo per migliorare la situazione del commercio e dell’artigianato nella nostra città in modo da favorire la crescita economica e sociale di tutta la nostra comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • IIS "Galilei - Di Palo": la scuola "vending machine free", ecco perchè

  • Stanford University: tra i primi 100.000 scienziati al mondo, anche 17 docenti dell'Unisa

  • Coronavirus: un incontro al Genovesi - Da Vinci per ascoltare la voce degli esperti

  • Tutela e territorio: Pontecagnano e Unisa insieme per il progetto pilota

  • "La libertà al di là del muro": incontro pubblico all'istituto Alfano-Quasimodo

  • Ogliara, parte il concorso per vincere l'impianto di acqua microfiltrata a scuola

Torna su
SalernoToday è in caricamento