Giffoni: incontro web tra i giffoners ed il Commissario Europeo Mariya Gabriel

L’evento, organizzato dall’Innovation Hub, la creative agency specializzata in progetti innovativi dedicati a bambini, ragazzi e famiglie, è in programma per martedì 26 maggio, a partire dalle 16, in live streaming

Martedì 26 maggio, a partire dalle 16, sui canali ufficiali di Giffoni, si terrà un incontro tra i giffoners e il Commissario Europeo con deleghe alla cultura, istruzione, ricerca, digitale, giovani e sport Mariya Gabriel. L'evento nasce per sottolineare come il Covid-19 abbiam mostrato ai governi europei quanto siano indispensabili non solo l’investimento e l’impegno del singolo stato, ma anche e soprattutto la cooperazione a livello comunitario per affrontare situazioni straordinarie e imprevedibili.

L'evento

L’evento, organizzato dall’Innovation Hub, la creative agency specializzata in progetti innovativi dedicati a bambini, ragazzi e famiglie, è in programma per martedì 26 maggio, a partire dalle 16, in live streaming. Un webinar durante il quale il Commissario si confronterà senza filtri con 9 giffoners internazionali, dai 15 ai 25 anni: Leona Jarikj (15 anni, Macedonia del Nord), Stefani Dimitrova (17 anni, Bulgaria), Adrián Sánchez Martínez (19 anni, Spagna), Leonardo Venturi (20 anni, Italia), Benedetta Torre (22 anni, Italia), Arvid Scott (19 anni, Svezia), Matteo Palumbo (20 anni, Italia), Alessandra Stauder (25 anni, Italia) e Domenico Benvenuto (24 anni, Italia). La call, in lingua inglese, sarà trasmessa in streaming su tutti i canali social di Giffoni ma sarà disponibile anche una traduzione simultanea in italiano.

Il commissario

Mariya Gabriel è stata eletta membro del Parlamento europeo con il partito Cittadini per lo Sviluppo Europeo della Bulgaria (GERB) nelle elezioni europee del 2009, iscrivendosi poi al Gruppo del Partito Popolare Europeo. Rieletta nelle successive elezioni, dal 2014 al 2017 è vicepresidente del gruppo parlamentare popolare. Il 10 maggio 2017 viene proposta dal governo bulgaro come commissario europeo della Bulgaria, diventando così Commissario per l'agenda digitale. E in questa veste molte sono state le connessioni con la cultura: dalla direttiva copyright alla mostra online Heritage at Risk targata Europeana, solo per citarne qualcuna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai giffoners l’opportunità di confrontarsi con il Commissario per offrire una chiave di lettura a un presente in costruzione, in un contesto in cui proprio all’Unione Europea viene dato il compito di trovare una chiave per uno sviluppo sostenibile dove la cultura, l’innovazione e l’istruzione abbiano lo spazio e i mezzi per esprimersi a pieno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Libri scolastici: come ordinarli online scontati ed in 24h

  • Adeguamento delle scuole per le norme anti Covid: a Scafati destinati 300mila euro

  • Ripresa della scuola post Covid, il sindaco di Angri: "In arrivo banchi monoposto, lavori finanziati"

  • Diritto allo studio e ad agevolare il percorso universitario: 5 borse di studio a Bracigliano

  • Caro libri a Salerno, l'Uds organizza un mercatino per l'acquisto dei testi

  • #Amalfi365. Concluso il corso di formazione in “promozione dell'offerta turistica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento