Inserimento lavorativo in agricoltura per i migranti: il progetto a Salerno

Nei mesi scorsi, effettuate già diverse fasi di realizzazione, quali la selezione dei beneficiari e delle aziende agricole e zootecniche, l'avvio dei corsi di lingua italiana L2 (40 ore) e la formazione tecnica in aula a cura della Coldiretti Campania

Riflettori puntati sulla formazione innovativa e sull'inserimento lavorativo in agricoltura per migranti titolari di protezione internazionale: il progetto verrà presentato giovedì, alle 10, nella sala giunta della provincia di Salerno. Ideato e implementato grazie alla collaborazione di Fondazione Avsi, Consorzio Farsi Prossimo, Coldiretti Campania e cooperativa sociale Tertium Millennium di Teggiano, e sostenuto finanziariamente dal Fondo Beneficenza Intesa, mira a favorire l'integrazione socio lavorativa di 15 persone migranti.

Le fasi

Nei mesi scorsi, effettuate già diverse fasi di realizzazione, quali la selezione dei beneficiari e delle aziende agricole e zootecniche, l'avvio dei corsi di lingua italiana L2 (40 ore) e la formazione tecnica in aula a cura della Coldiretti Campania. A giugno è previsto l'avvio dei tirocini presso 13 realtà produttive (aziende agricole e zootecniche, caseifici, agriturismi, consorzi). Le persone selezionate provengono dal circuito di accoglienza Sprar di Padula, Polla, Roscigno, Bellosguardo, Roccadaspide, Santa Marina, Atena Lucana. Sono ragazzi originari soprattutto dall'Africa subsahariana (Mali, Nigeria, Camerun, Gambia, Ghana, Guinea, Senegal, Togo) titolari di protezione umanitaria, sussidiaria e internazionale.

Parla Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania

"La nostra organizzazioneè da tempo impegnata in progetti di inserimento lavorativo a favore dei migranti. Nell'ultima edizione del premio Oscar Green abbiamo voluto valorizzare un'iniziativa che ha consentito l'avvio al lavoro di giovani immigrati. I lavoratori stranieri contribuiscono in modo strutturale e determinante all'economia agricola e rappresentano una componente indispensabile per garantire i primati del made in Italy alimentare nel mondo".

Alla conferenza stampa interverranno Carmelo Stanziola, vicepresidente della Provincia di Salerno, don Vincenzo Federico, della cooperativa sociale Tertium Millennium, Franco Argelli di AVSI, Monica Molteni per Consorzio Farsi Prossimo, Salvatore Loffreda di Coldiretti Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova revisione legale nelle "nano-imprese": il convegno dell'Ordine dei Commercialisti

  • “POLICOM meets...”: Rocco Hunt apre il ciclo di incontri all'Unisa

  • Al via il corso di "Project Management" al Ruggi

  • Università: in Italia è boom di lauree online

  • Un "Investment Day" a Paestum per i risparmiatori salernitani

  • Al via a Bracigliano sei laboratori formativi su "I giovani nell'arte moderna"

Torna su
SalernoToday è in caricamento