rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Formazione Capaccio

Patrimonio culturale a Paestum, un convegno sulla digitalizzazione culturale alla BMTA

L'appuntamento è previsto per venerdì 26 novembre dalle ore 10 alle 11,30 sala Cerere - Tabacchificio Cafasso

Digitalizzazione culturale alla BMTA di Paestum. Un convegno che segue quanto già deciso dalla Regione Campania, tra le prime a concepire e realizzare l’Ecosistema digitale per la cultura, una piattaforma  innovativa che vuole conservare e rende accessibile a tutti una parte significativa del patrimonio che il territorio custodisce, a partire dall’archeologia che riveste un ruolo primario nell’offerta culturale regionale. 

L'appuntamento

Nella giornata di domani, alle ore 10, al convegno organizzato da PASocial e Scabec presso la sala Cerere, sul tema “Patrimonio culturale - dalla valorizzazione al digitale” interverranno Rosanna Romano, direttore Generale per le politiche culturali e il turismo della Regione Campania; Angela Pontrandolfo, professore emerito dell’Università degli Studi di Salerno e direttore scientifico del progetto ArCCa_contesto archeologico (Scabec); Giuseppe Ariano, direttore Marketing e Comunicazione di Scabec; Francesco Di Costanzo, presidente PA Social; Leandro Sansone, Responsabile Territorial Development Sud di UniCredit; Pietro Contaldo, presidente Igers Italia. L’importanza del digitale per preservare e divulgare l’immenso patrimonio che la Campania conserva sarà raccontata dai vari esperti del settore. Tra i relatori del convegno anche UniCredit, in quanto official sponsor di campania-artecard, altro fiore all’occhiello presente alla BMTA con un pass speciale e la promozione dei siti attraverso le tecnologie del digitale.

Passato e presente nella fiera digitale

Il progetto "Cultura Campania"

La Scabec è presente anche all’interno dello stand della Regione Campania con lo spazio dedicato al “progetto ArCCa  di “Cultura Campania. Ecosistema digitale per la cultura”. Lo stand è dotato di un desk interattivo multitouch che consente agli utenti di entrare nel mondo dell’archeologia in modo multidimensionale con un semplice e intuitivo tocco delle dita. I contenuti disponibili riguardano i reperti dell’Antica Capua, dell’area archeologica Etrusco – Sannita di Fratte e delle Pitture Funerarie provenienti da vari siti archeologici campani. Farà parte dello stand anche un’area immersiva in cui saranno proiettati dei Motion Graphics che raffigurano elementi iconografici delle simbologie salvifiche degli antichi romani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrimonio culturale a Paestum, un convegno sulla digitalizzazione culturale alla BMTA

SalernoToday è in caricamento