Adeguamento delle scuole per le norme anti Covid: a Scafati destinati 300mila euro

I fondi sono destinati al comune dal Ministero dell’Interno, che ha accolto la richiesta dei dirigenti comunali di partecipazione al bando che prevede l'erogazione finanziamenti per tutti i comuni d’Italia

Sono circa 300mila euro i soldi che serviranno ad adeguare le scuole a Scafati per le norme anti-contagio previste per la ripresa delle lezioni a settembre. Il fondo proviene dallo Stato e sono destinati al comune dal Ministero dell’Interno, che ha accolto la richiesta presentata dai dirigenti comunali di partecipazione al bando che prevede i finanziamenti per tutti i comuni d’Italia per adeguare le strutture e rendere a “misura di studente”.

I fondi

L’amministrazione guidata dal sindaco Cristoforo Salvati ha così effettuato una variazione di bilancio per permettere di spendere i soldi stanziati dal ministero. A seguire, poi, l'avvio dell'iter per una procedura negoziata tramite il Mepa per individuare i soggetti interessati ad effettuare gli interventi: il bando prevede la selezione tra venti imprese sul mercato elettronico abilitate agli interventi di manutenzione degli immobili. La procedurà dovrà, inevitabilmente, essere rapida nei tempi visto l'inizio delle scuole per la metà di settembre. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le panchine come banchi e la piazza come aula: DAD all'aperto per gli studenti del Tasso

  • Premi e riconoscimenti, anche i docenti Unisa nella classifica dei “Top Scientists 2019-2020”

  • "Sostegno all'attività di ricerca": i precari Unisa scrivono al Rettore

  • Riapertura delle scuole: tutto pronto al plesso San Demetrio

  • IC Alfano - Quasimodo: il "Virtual Open Day"

  • Diritto allo studio, contributi a favore degli studenti: il bando

Torna su
SalernoToday è in caricamento