Vittime della camorra: la Regione stanzia 257mila euro per 155 borse di studio

I contributi variano da 1000 euro a 2500 euro e sono destinati al sostegno scolastico e formativo a favore delle vittime innocenti di camorra, dei reati intenzionali violenti e dei loro familiari

La Regione Campania, con il Fondo Regionale delle legge per il sostegno scolastico e formativo a favore delle vittime innocenti di camorra, dei reati intenzionali violenti e dei loro familiari, proposta dai consiglieri Antonio Marciano, Francesco Moxedano e Carmine De Pascale, ha assegnato 155 borse di studio per un valore complessivo di 257mila euro.

Le borse di studio

La Regione Campania, con questa legge che raccoglie la straordinaria esperienza di solidarietà giustizia promossa dalla Fondazione Polis e dal Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, contribuisce a garantire, attraverso apposite borse di studio, l'opportunità di proseguire il percorso scolastico e formativo a quei familiari di vittime che non ricevevano alcun sostegno dallo Stato.

Nel corso dell'istruttoria svolta dalla Fondazione Polis sono state raccolte 155 domande, tutte ritenute accoglibili, così differenziate per importo e tipologia di studio:

  • 51 contributi da 1000 euro per gli iscritti alla scuola dell'infanzia e primaria (totale 51.000,00 euro);
  • 16 contributi da 1500 euro per gli iscritti alla scuola secondaria di primo grado (totale 24.000,00 euro);
  • 39 contributi da 2000 euro per gli iscritti alla scuola secondaria di secondo grado (totale 78.000,00 euro);
  • 31 contributi da 2500 euro per gli iscritti all'università (totale 77.500,00 euro);
  • 18 contributi da 1500 euro per gli iscritti ai corsi di formazione (totale 27.000,00 euro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si torna in classe dal 25 novembre, ma altri comuni rinviano la riapertura delle scuole

  • Allarme contagi a Pagani: il sindaco rinvia l'apertura delle scuole a gennaio

  • Riapertura della scuole: lezioni sospese fino al 4 dicembre a Giffoni e San Cipriano, l'appello delle mamme di Pontecagnano

  • Scuole chiuse fino al 22 dicembre a Scala e Ravello, posticipo delle lezioni anche a Tramonti

  • Covid-19 a Eboli e Pellezzano: i sindaci prorogano la chiusura delle scuole

  • Assistenza scolastica specialistica: al via il servizio del Comune

Torna su
SalernoToday è in caricamento