rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Scuola

"Rivivere su misura": il progetto del CTG in collaborazione con il Convitto Nazionale Tasso

Il progetto che fa parte delle micro azioni partecipate 2021 del Centro Servizi per il Volontariato di Salerno e provincia, ha coinvolto le quarte classi delle sezioni A e B dell’Istituto Professionale che hanno lavorato, in gruppi, per alcuni mesi, sull’idea di ricucire il futuro dopo il periodo pandemico e rivivere su misura la propria vita, in forma ed in salute

Rivivere su misura: questo è il titolo del progetto realizzato dal Centro Turistico Giovanile Agape di Bracigliano in collaborazione con il Convitto Torquato Tasso di Salerno settore Moda.

Il progetto

Il progetto che fa parte delle micro azioni partecipate 2021 del Centro Servizi per il Volontariato di Salerno e provincia, ha coinvolto le quarte classi delle sezioni A e B dell’Istituto Professionale che hanno lavorato, in gruppi, per alcuni mesi, sull’idea di ricucire il futuro dopo il periodo pandemico e rivivere su misura la propria vita, in forma ed in salute. Trenta studenti divisi in quattro gruppi hanno svolto un percorso teorico e pratico coadiuvati dalle docenti Rosa Iavarone e Daniela Ronca.

Lo step finale si è svolto presso La Tavernola di Sicignano degli Alburni facilitato da Sistema Bellezza Management di Mariangela Mandia. Una full immersion nella natura incontaminata ha costituito la fase di presentazione dei prodotti realizzati dai quattro gruppi di lavoro.

I giovani quasi tutti diciassettenni studenti della Scuola di moda salernitana si sono confrontati con le tematiche da affrontare per creare impresa. Dall’idea di marketing, alla fase del disegno, percorrendo anche la realizzazione del prodotto, le circa 30 giovani hanno simulato una sfilata, considerando la presenza di giornalisti e pubblico. Le studentesse, che nella fase teorica e progettuale erano state seguite (oltre che dalle loro docenti) anche da Adele Cavallo, presidente provinciale del CTG Salernitano. Un lavoro che punta molto sulla creatività e sulla innovazione richiede dedizione e passione, ma anche una buona dose di determinazione per superare quelle difficoltà che sovente si presentano in un percorso impegnativo come quello della moda. ù

Nei loro lavori, infatti, si è colto lo spirito di libertà e di serenità a cui i giovani creator hanno anelato per due anni. Nella loro commozione la voglia di esorcizzare i fantasmi affolatisi nelle loro menti nel lungo periodo messo alle spalle. Il progetto ha superato le aspettative palesando la voglia irrefrenabile di riprendere a gestire le proprie vite e a godere a pieno delle gioie negate ai giovani, che hanno sofferto di più il lungo periodo di restrizioni e isolamento. I buoni risultati attesi incoraggiano a proseguire la collaborazione con il Convitto T. Tasso di Salerno con altre iniziative programmate durante l’anno.

I commenti

"Un grazie va alla sensibilità del Dirigente scolastico Claudio Naddeo in primis oltre alla estrema disponibilità dei docenti  - spiegano dal CTG - Non può mancare un plauso a tutte le partecipanti che hanno da subito creduto nel progetto: Ilary Alfano, Desiree Bolognesi, Martina Centanni, Carmen Alessia Dell’Aglio, Lucia Gioia, Syria Iannone, Federica Macera, , Monicapia Pappalardo, Martina Presutto, Martina Somma, Incoronata Sorrentino, Benedetta Pia Vicinanza, Ilenia Alfinito, Angela Borriello, Lucia Cappetta, Miriam Cappetta, Anita De Martino, Agata Delli Bovi, Marika Genovese, Paola Nicodemo, Martina Rima, Rosanna Pia Spera, Sabrina Vallone, Mariarosaria Grillo, Maria Teresa Santella, Elena Diana Vornicu e per concludere l’unico ragazzo del gruppo Emilio Naddeo. Lo spirito di accoglienza delle ragazze ha coinvolto anche una loro coetanea arrivata dall’Ucraina che, pur non conoscendo la lingua italiana, si è subito inserita senza alcun problema nel gruppo del progetto".

"L’Associazione Gioia ed Amicizia per la Pelle, Centro Turistico Giovanile di Bracigliano, proprio nel 2022 festeggerà i venti anni di attività sul territorio provinciale - dice la Presidente Aida Palmieri - con un folto programma a partire da Maggio. Un progetto per la formazione di giovani che hanno predisposizione a lavorare nel comparto dello spettacolo;  le “passeggiate lente” che per motivi metereologici sono slittate dal 2 aprile e “Giò Madonnari” festival di disegni a terra dei bambini dai 5 ai 13 anni, che coinvolgerà molte scuole di Salerno e provincia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rivivere su misura": il progetto del CTG in collaborazione con il Convitto Nazionale Tasso

SalernoToday è in caricamento