rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Scuola

"Scuola Viva" per i prossimi 4 anni: la soddisfazione dei GD

Mazzeo: "Il progetto è incentrato sui giovani che apre le scuole al territorio e alla comunità scolastica con attività laboratoriali multidisciplinari, in continuità con l’azione di contrasto alla povertà educativa già avviato negli anni scorsi"

Il progetto Scuola Viva è stato approvato dalla Regione Campania per i prossimi quattro anni. Soddisfazione da parte del vice segretario regionale dei Giovani Democratici Marco Mazzeo che ha commentato: "Una grande notizia: la Giunta della Regione Campania ha approvato la proposta progettuale Scuola Viva che prevede la programmazione di nuovi interventi con l’obiettivo di rafforzare la relazione tra scuola, territorio, imprese e cittadini e contrastare il fenomeno della dispersione scolastica. In continuità con l’attuale programmazione, è stata deliberata la prosecuzione per un ulteriore quadriennio. Grazie al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca".

Il progetto

Scuola Viva potrà contare su oltre 115.000.000 di euro per la seconda edizione pluriennale del programma che tiene aperte le scuole anche il pomeriggio per progetti scolastici che spaziano dalle materie di base alla comunicazione, dal teatro alla musica. Il provvedimento deliberativo vara anche uno speciale programma di intervento dedicato allo sport e alle attività motorie denominato Corpore sano Campania, con l’egida e supervisione del Coni.

"Il progetto Scuola Viva - conclude Marco Mazzeo - rappresenta un vero e proprio modello educativo. L’impegno della Regione Campania per i giovani è concreto. Il progetto è incentrato sui giovani che apre le scuole al territorio e alla comunità scolastica con attività laboratoriali multidisciplinari, in continuità con l’azione di contrasto alla povertà educativa già avviato negli anni scorsi. Grazie al lavoro del Presidente De Luca".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scuola Viva" per i prossimi 4 anni: la soddisfazione dei GD

SalernoToday è in caricamento