Scuole chiuse fino al 22 dicembre nella Valle dell'Irno, i sindaci: "Scelta dolorosa, ma necessaria"

I sindaci: "Sul territorio della Valle dell’Irno – al momento – 963 casi (dato aggiornato ad oggi) e circa 3000 persone in quarantena"

Hanno disposto la sospensione della didattica in presenza fino al 22 dicembre, i sindaci della Valle dell’Irno, precisamente di Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Fisciano, Mercato San Severino, Pellezzano, Siano. "Si tratta di una misura dolorosa ma necessaria, assunta a seguito di una valutazione approfondita dei dati epidemiologici che vede sul territorio della Valle dell’Irno – al momento – 963 casi (dato aggiornato ad oggi) e circa 3000 persone in quarantena. Un’area particolarmente articolata dove sono emersi nelle ultime settimane diversi focolai che hanno portato, purtroppo, al decesso di 23 persone, in gran parte anziani", spiegano i primi cittadini.

La nota

"La ripresa delle scuole, soprattutto della fascia di età 0- 7 anni, avrebbe causato una crescita della curva dei contagi mettendo a rischio proprio la fascia più fragile della popolazione. La proroga, dunque, e’ stata una decisione sofferta ma necessaria per diminuire la diffusione del virus e la pressione sulle strutture ospedaliere salernitane e sull’Azienda sanitaria locale.

Al netto delle critiche e delle pur condivisibili diversità di visione sulle strategie da mettere in campo a contrasto dell’epidemia, chi ricopre un ruolo di governo e di massima responsabilità sanitaria, dopo aver condiviso e valutato ogni aspetto, deve assumere una decisione che non rischi di creare ulteriori peggioramenti ad una situazione già particolarmente delicata. E assumendosene la piena responsabilità politica, i Sindaci della Valle dell’Irno hanno scelto di far prevalere l’interesse pubblico legato alla salvaguardia della salute dei ragazzi e delle loro famiglie, soprattutto anziani, in vista dell’ormai prossimo Natale. Naturalmente l’auspicio di tutti è che i dati possano migliorare ulteriormente e che alla ripresa delle attività scolastiche, a gennaio, vi siano tutte le condizioni per una piena ripresa in sicurezza"
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allarme Covid nelle scuole, il gruppo “Genitori Salerno SÌ DAD” scrive a Draghi

  • “Trovare lavoro ai tempi del Covid-19”: tutto pronto per i tre seminari per laureandi e laureati

  • Il liceo Genoino di Cava ospita le Olimpiadi di matematica: 90 minuti di quesiti

  • Cava, passato e presente a confronto al liceo “Genoino”

  • "I Care": il corso per volontari della Croce Rossa organizzato dal Comitato Costa Amalfitana

  • Leadership and Digital Transformation: il master nato dalla collaborazione tra Unisa e Forze Armate

Torna su
SalernoToday è in caricamento