rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Scuola

Scuole ancora chiuse: il Codacons diffida i sindaci del salernitano

Dopo l’invio delle diffide al Presidente della Regione Campania e ai sindaci di molti Comuni della regione, il Codacons ha predisposto un Link sulla pagina nazionale del proprio sito per poter ricevere ulteriori segnalazioni

Continua la battaglia del Codacons contro la Campania ed i sindaci dei vari territori che mantengono chiuse le scuole. In seguito alla diffida inviata al Presidente della Regione Vincenzo De Luca ed i sindaci dei capoluoghi, oggi l'associazione per i consumatori ha annunciato  altre iniziative contro i Primi Cittadini dei comuni di Cava de’ Tirreni, Battipaglia, Agropoli, Nocera Superiore, Nocera Inferiore, Fisciano, Sarno, Baronissi, Scafati, Eboli, Angri, Castel San Giorgio, Mercato San Severino e Sala Consilina. Il Codacons ha poi fatto sapere che nelle prossime ore partiranno ulteriori provvedimenti contro altri comuni del territorio salernitano e non solo.

La denuncia

Dopo l’invio delle diffide al Presidente della Regione Campania e ai sindaci di molti Comuni della regione, il Codacons ha predisposto un Link sulla pagina nazionale del proprio sito per poter ricevere ulteriori segnalazioni e far partire altre diffide in merito. “Attraverso l’imposizione della “Didattica a Distanza” non si è garantito il diritto allo studio: nella migliore delle ipotesi, anzi, quest’ultimo ne è uscito enormemente danneggiato - si legge nella nota del Codacons - Il diritto allo studio è soprattutto presenza, è il diritto a frequentare l’ambiente scolastico in un banco di scuola insieme a coetanei, tale da garantire il giusto inserimento sociale, ponendo la massima attenzione ovviamente all’uso della mascherina e alla detersione delle mani e di qualsiasi oggetto in comune, senza mai abbassare la guardia“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole ancora chiuse: il Codacons diffida i sindaci del salernitano

SalernoToday è in caricamento