A scuola con i cellulari: sospesi 30 alunni a Salerno e provincia

Il dato arriva dalle segreterie degli istituti e dall’amministrazione scolastica. Si tratta di una vera e propria emergenza educativa

Nessuna tolleranza per i cellulari in classe: a Salerno e provincia fino a giugno sono risultati destinatari di sospensione (da 3 a 10 giorni) 30 studenti di varie età alle scuole superiori che avevano portato il telefono a scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il provvedimento

Il provvedimento ha riguardato maggiormente ragazzi delle classi intermedie, come riporta Il Mattino: il dato arriva dalle segreterie degli istituti e dall’amministrazione scolastica. Si tratta di una vera e propria emergenza educativa di fronte a cui le scuole sono chiamate a dare risposte e a correre ai ripari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Unisa si prepara al nuovo anno accademico 2020/21: ecco come si potranno seguire i corsi

  • Libri scolastici: come ordinarli online scontati ed in 24h

  • Università di Salerno, alzato il tetto per l'esonero dalle tasse: ecco le cifre

  • Ripresa della scuola post Covid, il sindaco di Angri: "In arrivo banchi monoposto, lavori finanziati"

  • Adeguamento delle scuole per le norme anti Covid: a Scafati destinati 300mila euro

  • Nocera Inferiore, il Comune approva il progetto "Scuole sicure"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento