Unisa, lo studio delle nuove tecnologie in un corso per la magistrale: al via Data Science

Il corso si concentra sull'avvento e la diffusione di nuove tecnologie digitali che abilitano la collezione e l’elaborazione di dati su larga scala, resa possibile grazie alla moderna Data Science

Per l’anno accademico 2020/21 una dellenovità nell’offerta didattica dell’Università di Salerno è rappresentata dal corso di Laurea Magistrale, di nuova istituzione, in Data Science and Innovation Management (LM 91) del Dipartimento di Scienze Aziendali-Management & Innovation Systems. Il corso si concentra sull'avvento e la diffusione di nuove tecnologie digitali che abilitano la collezione e l’elaborazione di dati su larga scala, resa possibile grazie alla moderna Data Science, richiede di innovare significativamente il modo di operare in ogni organizzazione, sia che riguardi il mondo del business che quello governativo.

La trasformazione digitale

Questo cambiamento significativo coinvolge ogni settore dell’economia e della società. Nuovi modelli basati sull’utilizzo intensivo di dati, intelligenza artificiale e piattaforme digitali transnazionali stanno stravolgendo come mai prima il modo di produrre beni e servizi, imponendo regole nuove, che conducono inesorabilmente ad affrontare nuove minacce e a cogliere nuove opportunità. La trasformazione digitale non riguarda unicamente il settore economico, ma anche quello governativo. Va sottolineato che il problema più rilevante appare, non tanto quello dell’acquisizione di ampi volumi di dati, quanto piuttosto il loro utilizzo per ottimizzare l’efficienza delle operazioni, ridurre i costi e minimizzare i rischi. In riferimento a quest’ultimo, si osserva come la valutazione del "cyber risk" sia diventata una questione di rilevanza crescente nell'industria e nei governi a livello mondiale. L'applicazione e la coniugazione di tecniche statistiche a quelle più ampie della Data Science offre un nuovo campo di sviluppo nella progettazione delle difese informatiche. Le reti di dispositivi connessi, come le reti di computer aziendali o la più ampia cosiddetta "Internet of Things", sono tutte vulnerabili a usi impropri e ad attacchi. I metodi della Data Science offrono la possibilità di rilevare tali comportamenti dall’analisi del vasto insieme dei dati informatici provenienti da molteplici fonti. In molti casi, ciò si ottiene attraverso il rilevamento di anomalie, di comportamenti insoliti posti a confronto con i già noti modelli statistici di normalità. In tale ottica, nella gestione del rischio informatico e nella predisposizione delle opportune strategie di difesa, sia che sia in gioco la sicurezza di aziende, sia che sia in gioco la sicurezza dei governi, diviene fondamentale associare alle conoscenze derivanti dal binomio cyber security/data science anche le conoscenze di management aziendale, strategico-politiche e giuridiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il corso e i docenti

In tal senso il nuovo Corso di Laurea Magistrale si articola in due curricula: Cyber Risk Management for Advanced Defence Strategies e Massive Data Management. L’evento di presentazione di questa nuova Laurea magistrale si svolgerà in teleconferenza nella mattinata del 21 maggio e vedrà la partecipazione del Rettore Vincenzo Loia, del Direttore del Dipartimento di Scienze Aziendali-Management & Innovation Systems prof. Domenico Parente, del Procuratore aggiunto della Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo dott. Giovanni Russo, del Generale Fernando Giancotti Presidente del Centro Alti Studi per la Difesa, del dott. Mario Galea Chair del National Foreign Direct Investment Screening Office - Malta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Nasce la prima batteria quantistica": la salernitana Ofelia Durante illustra la scoperta

  • Curiosità, 10 detenuti si diplomano all'istituto "Roberto Virtuoso" di Salerno

  • "Azione giovani" ad Amalfi: riparte il corso per accompagnatore turistico teatrale

Torna su
SalernoToday è in caricamento