Tutela e territorio: Pontecagnano e Unisa insieme per il progetto pilota

L'obiettivo dell'accordo pilota è il primo contratto tra l'ateneo di Fisciano e un ente comunale, "per procedere all'attuazione di una sinergica collaborazione sulle tematiche di interesse condiviso, fra le quali salute, ambiente, vivibilità ed occupazione

 "Firmiamo questa mattina un progetto ambizioso che riguarda la vivibilità del nostro territorio. Si tratta di un'iniziativa ambiziosa, che proveremo ad estendere ad altri Comuni ed altri Dipartimenti affinchè sia possibile creare un discorso univoco e più ampio, che possa consentirci di raggiungere risultati maggiormente ampi e significativi". Così il sindaco di Pontecagnano Faiano, Giuseppe Lanzara, in merito ad un Protocollo d'Intesa firmato fra il Comune ed il Dipartimento di Farmacia dell'Università degli Studi di Salerno.

I dettagli

L'obiettivo dell'accordo pilota è il primo contratto tra l'ateneo di Fisciano e un ente comunale, "per procedere all'attuazione di una sinergica collaborazione sulle tematiche di interesse condiviso, fra le quali salute, ambiente, vivibilità ed occupazione. "L'intento di questo accordo - ha dichiarato Carmine Sica, economista, analista di progetti e start up innovative per il Difarma Unisa, esperto della Regione Campania per la programmazione dei Fondi Strutturali 2021-2027, area Green Economy - è quello di avvicinare il Centro Ricerche Unisa con l'intero territorio provinciale per creare una collaborazione basata su due elementi chiave: controllo in termini ambientali ed occupazione sostenibile. Anche grazie al Protocollo d'Intesa, diamo vita ad un processo di attuazione di green e blue economy per valorizzare le risorse locali e creare reddito mediante attività sostenibili". "Il mondo della ricerca e della formazione incontrano i Comuni, di cui il primo è appunto quello di Pontecagnano Faiano - ha chiarito Pietro Campiglia, Direttore del Dipartimento di Farmacia Unisa -, per creare innovazione, supporto ai vari comparti, non ultimo quello agroalimentare, per costituire un hub, per creare uno scambio di competenze ed esperienze fra giovani studenti del territorio, per monitorare acqua, suolo ed aria". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si torna in classe dal 25 novembre, ma altri comuni rinviano la riapertura delle scuole

  • Allarme contagi a Pagani: il sindaco rinvia l'apertura delle scuole a gennaio

  • Riapertura della scuole: lezioni sospese fino al 4 dicembre a Giffoni e San Cipriano, l'appello delle mamme di Pontecagnano

  • Scuole chiuse fino al 22 dicembre a Scala e Ravello, posticipo delle lezioni anche a Tramonti

  • Covid-19 a Eboli e Pellezzano: i sindaci prorogano la chiusura delle scuole

  • Assistenza scolastica specialistica: al via il servizio del Comune

Torna su
SalernoToday è in caricamento