Bando "Premiamo il Merito": i complimenti del Rettore ai vincitori

Il bando Premiamo il merito era destinato agli studenti meritevoli iscritti al primo anno (anno accademicao 2017-2018) del corso di laurea in Gestione e Valorizzazione delle Risorse Agrarie e delle Aree Protette

Sono stati premiati gli studenti del corso di laurea in Gestione e Valorizzazione delle Risorse Agrarie e delle Aree Protette che hanno vinto il bando Premiamo il merito, promosso dal dipartimento di Farmacia dell'Università degli Studi di Salerno con il supporto dell'organizzazione dei produttori TerraOrti di Eboli.

I complimenti del Rettore

A fare i complimenti agli studenti è stato il Rettore Aurelio Tommasetti che ha commentato: "Quando abbiamo lanciato il Corso di studi in Agraria lo abbiamo fatto nella ferma convinzione che si trattasse di un percorso didattico rispondente alla natura e alle caratteristiche dei nostri territori e che potesse per questo ampliare le opportunità occupazionali per i nostri giovani. I risultati raccolti in questi primi anni confermano le aspettative e ci spingono a continuare in questo di percorso di valorizzazione e di promozione delle risorse agrarie del Mezzogiorno".

Il bando

Il bando Premiamo il merito era destinato agli studenti meritevoli iscritti al primo anno (anno accademicao 2017-2018) del corso di laurea in Gestione e Valorizzazione delle Risorse Agrarie e delle Aree Protette. I 3 premi, del valore di 500,00 €, sono stati assegnati agli studenti più meritevoli che hanno conseguito i migliori risultati in termini di CFU acquisiti e media ponderata delle votazioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Libri scolastici: come ordinarli online scontati ed in 24h

  • "Stop ai contatti su Facebook e Whatsapp tra docenti, alunni e genitori":scatta il divieto alla scuola Barra

  • Yamaha Learning Centre: appuntamento gratuito al Grand Hotel Salerno

  • Unisa: al via i test d'ingresso per Medicina ed Odontoiatria

  • Come diventare consulente del lavoro

  • Studiare all’estero: informazioni e consigli

Torna su
SalernoToday è in caricamento