Unisa: le prime indicazioni per ripartire in sicurezza con la didattica in presenza

Come già anticipato si sta lavorando per tornare all'attività didattica in presenza, secondo linee guida operative e un protocollo di sicurezza dedicato

Manca poco all'approvazione delle linee guida per il rientro in sicurezza all'Università degli Studi di Salerno. Come già anticipato si sta lavorando per tornare all'attività didattica in presenza, secondo linee guida operative e un protocollo di sicurezza dedicato che sono stati elaborati con la fattiva collaborazione di tutte le componenti della comunità universitaria. Entrambi i documenti saranno approvati nei prossimi giorni negli organi di governo dell’Ateneo.

I test di accesso a Medicina e Chirurgia/Odontoiatria

Le modalità

Per il prossimo anno accademico le lezioni, gli esami, le sedute di laurea e tutte le altre attività didattiche si svolgeranno in modalità mista, ovvero sia in presenza che a distanza. Gli studenti che non potranno seguire le lezioni in presenza avranno la possibilità di seguirle a distanza in videoconferenza sulla piattaforma Microsoft Teams.

L'inizio

Le attività didattiche in presenza avranno inizio dal mese di ottobre 2020. A settembre tutte le attività didattiche si svolgeranno a distanza, ad eccezione delle sedute di laurea magistrale. Per le esigenze legate alle norme sanitarie di prevenzione anti-Covid, la presenza nelle aule universitarie sarà ridotta in base alla capienza delle stesse e sarà regolata da criteri di turnazione. L’accesso ai Campus sarà consentito solo su prenotazione, effettuata attraverso un’apposita applicazione web, che consentirà anche di prenotare il proprio posto in aula per seguire le lezioni.

Le indicazioni

L'Ateneo ha già dato alcune indicazioni preliminari. Vediamole insieme:

  • Ingresso nelle sedi e lezioni. Ai varchi di ingresso dei campus sono previsti sistemi di rilevazione della temperatura e di verifica dell’autorizzazione all’accesso. All’interno dei Campus è obbligatorio l’uso della mascherina.
  • Matricole. Per consentire la prenotazione del proprio posto in aula, così come per seguire le lezioni a distanza, al termine della registrazione alla procedura online di immatricolazione, gli studenti potranno disporre subito del numero di matricola e della casella di posta elettronica UNISA e usufruire di tutti i servizi di didattica a distanza. È importante, perciò, avviare la procedura di immatricolazione prima della data di inizio delle lezioni.
  • Iscritti agli anni successivi. Nel rispetto delle normative di sicurezza sul distanziamento sociale, gli studenti iscritti agli anni successivi al primo, con una procedura e una tempistica successivamente comunicate, potranno - tramite l’Applicazione individuata - prenotare il proprio posto in aula.
  • Organizzazione del calendario lezioni. I Dipartimenti organizzeranno il calendario didattico, articolando le lezioni in modo da compattare per quanto possibile la presenza di uno stesso gruppo di studenti nella stessa aula. Per le misure di sicurezza adottate, gli orari di inizio e fine delle lezioni saranno diversificati, in modo da evitare assembramenti in entrata e in uscita.
  • Esami di profitto e di laurea. Da ottobre 2020, oltre alle sedute di laurea magistrali, che già si svolgono in presenza, riprenderanno in presenza anche gli esami di profitto, previa esplicita richiesta degli studenti, secondo modalità rese successivamente disponibili sul sito web di Ateneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si torna in classe dal 25 novembre, ma altri comuni rinviano la riapertura delle scuole

  • Allarme contagi a Pagani: il sindaco rinvia l'apertura delle scuole a gennaio

  • Riapertura della scuole: lezioni sospese fino al 4 dicembre a Giffoni e San Cipriano, l'appello delle mamme di Pontecagnano

  • Scuole chiuse fino al 22 dicembre a Scala e Ravello, posticipo delle lezioni anche a Tramonti

  • Covid-19 a Eboli e Pellezzano: i sindaci prorogano la chiusura delle scuole

  • Covid-19 a Cava e Vietri: i sindaci prorogano la chiusura delle scuole

Torna su
SalernoToday è in caricamento