Siglata una convenzione tra Unisa e Dune di Sale per il festival "Salerno Letteratura"

E' stata siglata, tra l'Università degli Studi di Salerno e l'associazione Duna di Sale, organizzatrice del festival Salerno Letteratura, una convenzione per incentivare gli studenti alla manifestazione in programma dal 15 al 23 giugno

E' stata siglata, tra l'Università degli Studi di Salerno e l'associazione Duna di Sale, organizzatrice del festival Salerno Letteratura, una convenzione per incentivare gli studenti alla manifestazione in programma dal 15 al 23 giugno con un'anteprima il 14.

La convenzione

L'ateneo si impegna a mettere a disposizione le competenze scientifiche e organizzative per promuovere il patrimonio letterario classico e contemporaneo come veicolo per la formazione di un’identità culturale condivisa; promuovere iniziative tese allo sviluppo delle capacità interpretative, espressive e comunicative degli studenti dei vari corsi di laurea presenti; promuovere attività di ricerca finalizzate allo studio ed analisi delle ricadute sociali, culturali ed economiche del Festival della Letteratura. Compito di Duna di Sale sarà quello di a realizzare, attraverso il coinvolgimento degli studenti del Corso di Studi in Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo (DAVIMUS), un docufilm che racconti le fasi di preparazione e realizzazione del festival; incentivare e realizzare in maniera congiunta con i Dipartimenti, laboratori, workshop e seminari tenuti dagli autori, parte attiva del Festival; promuovere la diffusione del Festival come “buona pratica” anche attraverso il coinvolgimento degli studenti che avranno la possibilità di essere parte attiva per la giuria del Premio Salerno Libro d’Europa.

I commenti

"Ho fortemente voluto la sottoscrizione del protocollo - ha spiegato Pina De Luca, docente di Estetica e delegata di ateneo all'arte e allo spettacolo – L'obiettivo è quello di incentivare sempre di più la partecipazione degli studenti a una manifestazione che vede nella promozione della lettura il suo fulcro principale, attraverso attività che durano tutto l'anno e che trovano il loro culmine nella festa del libro di giugno. Il nostro scopo è quello di rendere consapevoli i giovani che la letteratura è uno strumento essenziale del loro percorso formativo. Proprio per questo la convenzione riguarda l'intero ateneo e non soltanto quei dipartimenti che hanno la letteratura nel loro Dna". "Ringrazio l'Università per aver voluto formalizzare un rapporto di collaborazione che dura già da tempo - ha sottolineato il presidente di Duna di Sale Daria Limatola – Il festival è un'opportunità per i giovani, dal momento che si propone come un evento trasversale aperto a un pubblico di appassionati e non solo di addetti ai lavori". Il primo passo di questa sinergia è dato dal nuovo format dell'edizione 2019, dal tema Salerno Letteratura per la Scuola. Si tratta di quattro incontri di formazione, promossi in collaborazione con l'Università, dedicati a insegnanti e genitori. Gli appuntamenti, della durata minima di due ore ciascuno, sono stati organizzati con il supporto del Dipartimento di Studi Umanistici. I formatori saranno Daniele Aristarco, Teresita Gravina, Deborah Soria e Andrea Valente. A coloro che prenderanno parte a tutti e quattro gli incontri sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Unisa: i bandi di concorso per i Dottorati di Ricerca

  • Come si diventa fisioterapista

Torna su
SalernoToday è in caricamento