Green

Amalfi, ecco i primi alberi del bosco donato da Q8 ed AzzeroCO2

L’iniziativa contribuirà alla riqualificazione di territori ad elevato rischio idrogeologico, di estensione complessiva pari a 2 ettari, grazie alla piantumazione di 1.000 alberi

Un momento dell'inaugurazione

Questa mattina, presso il Comune di Amalfi, si è svolta l’ inaugurazione delle aree che verranno rinaturalizzate grazie a Kuwait Petroleum Italia S.p.A, in collaborazione con AzzeroCO2. L’iniziativa contribuirà alla riqualificazione di territori ad elevato rischio idrogeologico, di estensione complessiva pari a 2 ettari, grazie alla piantumazione di 1.000 alberi.

I dettagli

Le aree interessate dall’intervento si trovano in località Pogerola e sul lungomare di Amalfi e, in entrambi i casi, verranno realizzati impianti con specie autoctone arboree ed arbustive, coerenti con la vegetazione potenziale del luogo e nel rispetto di un paesaggio dichiarato dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità”. L’iniziativa è il risultato della seconda fase del programma “Pianta un albero”, con la quale si è voluto confermare il sostegno di Q8 per progetti di riforestazione sul territorio nazionale dopo il successo della prima edizione, rivolta alla riqualificazione di una zona nel Parco del Po vercellese-alessandrino, con la piantumazione di 1.500 alberi nel dicembre del 2016.

L’obiettivo, già centrato, della seconda fase del programma, era ancora più ambizioso e prevedeva il raggiungimento della quota di 1.800 alberi, destinati oltreché al Comune di Amalfi (1.000), a territori del Comune di Caorle in provincia di Venezia (800). Come nel 2016, è stata attuata sui punti vendita Q8easy, che nella Rete Q8 compongono la linea di circa 900 impianti dall’avanzata tecnologia che permette un elevato grado di automazione self-service pre-pay 24h per tutto l’anno, sono infatti anche i punti vendita più “environmental friendly”. In particolare i Q8easy partecipano dal 2007 ad un programma che include il fotovoltaico (con pannelli solari sulle pensiline per la produzione di energia elettrica), soluzioni per risparmio energetico (es. luci asimmetriche e led), e processi di riforestazione in un’area precedentemente identificata il cui finanziamento coinvolge i clienti aderenti al Q8easy Club per trasformare i loro atti di rifornimento in “alberi”.

Come avviene? Innanzitutto i clienti possono iscriversi al Q8easy Club via web o App ed accedere ad alcuni vantaggi ed iniziative a loro riservate. All’atto dell’iscrizione il cliente riceve un codice identificativo che, digitato sull’opt all’atto del rifornimento, consente la sua identificazione e la sua partecipazione all’iniziativa in corso. In questo caso il 1^ marzo scorso è stata lanciata l’iniziativa “environmental friendly” che, per ogni 200 atti di rifornimento dei clienti del Q8easy Club, impegnava Q8 a provvedere alla piantumazione di un albero per la rinaturalizzazione di alcune aree di proprietà del Comune di Amalfi soggette ad elevato rischio idrogeologico. Sul sito web Q8easy, attraverso il banner e la landing page dedicati, l’iniziativa è stata prima lanciata e poi rendicontata attraverso una sorta di “contatore virtuale” che in tempo reale dava conto del numero di alberi raggiunto. L’evento di oggi è stato un momento di inaugurazione simbolica, da parte di Q8, dell’area che verrà donata al Comune di Amalfi, al quale hanno partecipato il direttore “Carte e Business Innovation Q8” Vincenzo Maniaci, il responsabile commerciale di AzzeroCO2 Alessandro Vezzi, il sindaco Daniele Milano.

I commenti

Soddisfatto il primo cittadino:“E’ per noi motivo di orgoglio e felicità che Amalfi sia stata scelta come destinataria della seconda edizione di Pianta un Albero. A nome di tutta la città voglio ringraziare Kuwait Petroleum Italia ed AzzeroCO2, che ci fanno il dono prezioso di un bosco permanente. Assieme, lasciamo un segno tangibile di cosa sia l'impegno a tutela dell'ambiente, con un'iniziativa importantissima perché ci aiuta concretamente ad aver cura di un territorio così bello da essere stato inserito nel Patrimonio dell'Umanità Unesco, ma difficile e fragile. Fragile ancora di più dopo gli incendi della scorsa estate, che ci hanno sottratto parte del nostro patrimonio boschivo, che ora potremo vedere rinascere". Gli fa eco Maniaci: “Q8 è fiera di affiancare AzzeroCO2 anche quest’anno perché condivide i valori di un ambiente pulito e a misura d’uomo, ed è altrettanto felice di poterlo fare insieme alle giovani leve di questo territorio affinché attecchisca sempre più il pensiero di un futuro rigoglioso”. Positivo anche il commento di Vezzi: “Siamo molto felici che Kuwait Petroleum Italia S.p.A abbia scelto, per il secondo anno consecutivo, di promuovere un progetto di riqualificazione del territorio. E siamo molto orgogliosi di essere riusciti a far incontrare le necessità di un territorio bellissimo e fragile come quello di Amalfi con il desiderio di un’azienda privata di ricostituire aree boschive per le comunità locali. Q8 ha dimostrato così che è possibile mettere insieme bisogni diversi e creare valore per tutti in un progetto in cui a vincere è prima di tutto l’ambiente.”

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amalfi, ecco i primi alberi del bosco donato da Q8 ed AzzeroCO2

SalernoToday è in caricamento