rotate-mobile
life

Puliamo il Mondo 2016: le iniziative in provincia di Salerno

Saranno oltre 20.000 i volontari campani che, dal 23 al 25 settembre, scenderanno in campo, con la tradizionale divisa formata da cappello, guanti, pettorina e sacca, per ripulire circa 250 aree verdi della nostra regione

Torna anche quest'anno Puliamo il Mondo, l'oramai tradizionale appuntamento organizzato da Legambiente in collaborazione con la Rai che da 24 anni coinvolge migliaia di volontari in tutta Italia per ripulire dai rifiuti spazi urbani e aree verdi. Saranno oltre 20.000 i volontari campani che, dal 23 al 25 settembre, scenderanno in campo, con la tradizionale divisa formata da cappello, guanti, pettorina e sacca, per ripulire circa 250 aree verdi. "L'edizione di quest'anno - fanno sapere dell'organizzazione - sarà dedicata al tema dell’accoglienza, dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere, con l’obiettivo di pulire il mondo anche da tutti quei muri che frenano lo sviluppo dei diritti e la diffusione del benessere per tutti, di ridisegnare insieme nuovi spazi urbani più sostenibili, innovativi e inclusivi e promuovere il dialogo e lo scambio interculturale per creare reti territoriali tra cittadini di ogni età e provenienza. Per questo Puliamo il Mondo coinvolgerà, oltre a tante associazioni presenti sul territorio, anche le comunità dei migranti, i rifugiati politici, le associazioni dedite all’integrazione sociale. Perché un mondo diverso è possibile solo se lo si costruisce insieme".

Anche quest'anno diverse aziende campane della Green Economy, tra le quali, Sabox, Sada, Cartesar, la rete delle aziende della carta 100x100 Campania e quelle in prima fila nella produzione agricola di qualità come Terra Orti, Alma Seges e Green Campania, saranno in prima fila per la manifestazione. Nella nostra provincia il protagonista assoluto della manifestazione sarà il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e Alburni che distribuirà agli studenti, ai comuni e ai gruppi di volontari i kit di Puliamo il Mondo per interventi che riguarderanno la pulizia di sentieri ed aree ricreative, fondali marini, microdiscariche e corsi d’acqua, boschi.

Si parte domani venerdì 23 settembre a Eboli in Piazza della Repubblica con gli studenti del Liceo Artistico Perito Levi per un'azione di rigenerazione urbana sulle pareti della Scuola Vincenzo Giudice. Si replica sabato 24 con la pulizia di microdiscariche lungo la strada aversana in direzione Campolongo con l'aiuto dei mezzi delle aziende agricole di Alma Seges. Sempre sabato 24, Puliamo il Mondo sarà a Salerno per ripulire una parte del centro storico e un tratto della pista ciclabile fino ad arrivare a piazza Francesco Alario. Parteciperanno gli studenti delle scuole presenti nel quartiere, i ragazzi/e del sistema di protezione per rifugiati gestito dall’Arci di Salerno e dello sportello per le vittime della tratta, associazione Salerno Cantieri e architettura e del bar letterario Giuseppe Verdi. 

Tra gli appuntamenti di sabato 24 settembre da segnalare l'iniziativa in quella che negli anni si è guadagnata diversi appellativi, dalla discarica della vergogna al discount dei rifiuti che sorge nel vallone al confine tra la frazione Croce di Cava de’ Tirreni e il comune di Pellezzano. Volontari, cittadini, amministratori di Cava e Pellezzano si daranno appuntamento lungo il tratto di strada provinciale 129 per un’azione di pulizia. Sabato 24 settembre attività di pulizia presso il belvedere di Magazzeno litoranea di Pontecagnano con gli studenti per pulire i giardini del belvedere, un’area vicina alla pista ciclabile sulla strada provinciale n. 175 che corre parallelamente alla costa, pista ciclabile più lunga d'Italia e costata non meno di dodici milioni di euro abbandonata nel più assoluto degrado. Battipaglia sarà protagonista in due giorni con la pulizia dell'area interna e antistante del Liceo scientifico, mentre sabato appuntamento nel quartiere Belvedere per la pulizia dell'aree limitrofe e del Giardino delle Idee. A Sarno l’appuntamento è per sabato 24 alla vasca realizzata dopo la frana del ’98 nella frazione di Episcopio simbolo delle periferie che seppure vissute dalla cittadinanza, è stata creata anche una pista di atletica leggera, continuano ad essere investite dal fenomeno dell'abbandono illegale di rifiuti.

Anche ad Acerno, i circa 100 studenti che frequentano la scuola media inferiore di primo grado, parteciperanno alla manifestazione promossa da Legambiente. L’appuntamento con Puliamo il Mondo ad Acerno è fissato alle ore 9.00 di sabato 24 settembre prossimo nella piazza antistante l’ex Convento di Sant'Antonio, ad accogliere gli studenti e i docenti, saranno le componenti della Commissione comunale per le Pari Opportunità e i volontari del nucleo di Protezione Civile. "Questa lodevole iniziativa - ha commentato il sindaco Vito Sansone, - rappresenta un’opportunità per coinvolgere i nostri alunni in una giornata di volontariato ambientale, educare alla pulizia del nostro territorio significa contribuire al miglioramento della qualità della propria vita. Con il passare del tempo si consolida sempre di più il rapporto tra l’Amministrazione Comunale, il presidente Regionale di Legambiente, Michele Buonomo e la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Trifone, Lea Celano". "Ogni contributo individuale è prezioso - afferma l’assessore alle Pari Opportunità Italo Cappetta - per ripulire il nostro paese e scoprire insieme la bellezza del territorio con maggiore consapevolezza del tesoro di cui siamo custodi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puliamo il Mondo 2016: le iniziative in provincia di Salerno

SalernoToday è in caricamento