rotate-mobile
mobilità

“Cycling Salerno” scrive al Comune per percorsi e piste ciclabili in città

L'associazione da anni è impegnata a promuovere l'uso della bicicletta sia come mezzo di trasporto urbano, sia come mezzo per praticare una forma di turismo sostenibile e rispettoso dell'ambiente

Realizzazione di piste e percorsi ciclabili ed iniziative per la mobilità sostenibile: questi gli obiettivi della Federazione Italiana Amici della Bicicletta di Salerno. Rappresentata da “Cycling Salerno” nel nostro territorio, l'associazione che da anni è impegnata a promuovere l’uso della bicicletta sia come mezzo di trasporto urbano, sia come mezzo per praticare una forma di turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente, scrive una lettera al Comune: "Negli ultimi anni vi è stato nella nostra città un notevole incremento del numero di ciclisti urbani, a fronte del quale non si è riscontrato da parte dell’Amministrazione un interesse nel provvedere, anche in occasione degli interventi di riqualificazione urbana e di manutenzione straordinaria delle strade urbane, alla realizzazione di percorsi diretti a favorire la ciclabilità urbana in condizioni di sicurezza", si legge sul documento.

"Sebbene i ritardi nel nostro Paese siano considerevoli, il tema della mobilità ciclistica è ormai all'ordine del giorno nell'agenda politica italiana, ed è all'esame del Parlamento una Legge Quadro sulla mobilità sostenibile che riformerà anche il Codice della Strada. Intanto, sempre di più sono le Amministrazioni locali che si impegnano a promuovere interventi in tale direzione", hanno aggiunto. La Fiab. Salerno, dunque, si appella all’amministrazione del Comune di Salerno per chiedere una pista ciclabile “Tutta Attaccata” da Salerno centro fino allo stadio Arechi che consentirebbe ai cittadini di sostituire/integrare l’auto e muoversi in bici velocemente, economicamente e in sicurezza, sul percorso “centro-quartieri zona orientale” e viceversa. Poi, una pista ciclabile lungo le sponde del Fiume Irno, per collegare la zona Centro con la zona Irno- Fratte, lungo un asse dalla pendenza dolce e protetto dal traffico automobilistico ed ancora, l'installazione di infrastrutture a servizio della mobilità ciclistica, in particolare, di rastrelliere nelle zone a maggior affluenza e, in conferenza di servizi con altre amministrazioni, di canaline che agevolino l’accesso ai binari delle stazioni ferroviarie centrali e della metropolitana al fine di agevolare la mobilità integrata.

Tra le altre proposte, l'intervento presso i competenti uffici tecnici perché acquisiscano mezzi e competenze finalizzati all’adempimento degli obblighi di legge per la realizzazione di piste e tracciati ciclabili adiacenti le strade di nuova costruzione e le strade già esistenti, in occasione della manutenzione straordinaria delle stesse ed infine che una quota parte dei proventi derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni previste dal codice della strada siano devolute alla realizzazione di interventi a favore della mobilità ciclistica. "Tutto questo avrebbe un indiscutibile effetto positivo sull’abbattimento dell’inquinamento atmosferico che affligge la città di Salerno con gravi danni per la salute di tutti i cittadini", concludono dall'associazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Cycling Salerno” scrive al Comune per percorsi e piste ciclabili in città

SalernoToday è in caricamento