Piste ciclabili in città: la petizione della Fiab

E' partita da pochi giorni e già ha raggiunto le 250 firme la petizione on line indirizzata a De Luca per chiedere piste e percorsi ciclabili urbani ed extraurbani e interventi per la mobilità sostenibile

E' partita da pochi giorni e già ha raggiunto le 250 firme la petizione on line, lanciata dalla Fiab di Salerno, indirizzata a Vincenzo De Luca ed agli assessori alla mobilità ed alle politiche ambientali, Luca Cascone e Gerardo Calabrese, per chiedere piste e percorsi ciclabili urbani ed extraurbani e interventi per la mobilità sostenibile.

"Negli ultimi anni vi è stato a Salerno un notevole incremento del numero di ciclisti urbani, a fronte del quale non si è riscontrato da parte dell’Amministrazione un interesse nel provvedere, soprattutto in occasione degli interventi di riqualificazione urbana e/o di manutenzione straordinaria delle strade urbane, alla realizzazione di percorsi per favorire la ciclabilità urbana in condizioni di sicurezza - si legge nel testo della petizione - Eppure, sono sempre di più le Amministrazioni locali che si impegnano a promuovere interventi volti a superare una visione autocentrica della mobilità e a promuovere politiche attente al rispetto dell’ambiente e all’innalzamento della qualità della vita e della sicurezza per pedoni, ciclisti e utenti deboli della strada. La completa disattenzione della nostra Amministrazione verso tali tematiche - continua la petizione - è peraltro testimoniata dagli allarmanti livelli di inquinamento raggiunti negli ultimi anni e dal notevole incremento del numero di incidenti, anche mortali, sulle strade urbane del comune di Salerno."

Eco, quindi, cosa chiede la Fiab nella petizione:

1. Una pista ciclabile Tutta Attaccata dal centro allo stadio Arechi: questo asse ciclabile del tutto pianeggiante, consentirebbe a molti cittadini di sostituire/integrare l’auto e muoversi in bici velocemente, economicamente e in sicurezza, sul percorso centro-quartieri zona orientale e viceversa.

2. Una pista ciclabile lungo le sponde del Fiume Irno, che consentirebbe di collegare la zona Centro con la zona Irno-Fratte, lungo un asse dalla pendenza dolce e completamente protetto dal traffico automobilistico;

3. Installazione di infrastrutture a servizio della mobilità ciclistica, in particolare di rastrelliere nelle zone a maggior affluenza (edifici pubblici, parchi, strutture sportive e per il tempo libero, stazione ferroviaria, ecc.) e di canaline/scivoli che agevolino l’accesso ai binari delle stazioni ferroviarie centrali e della metropolitana al fine di favorire la mobilità integrata (bici +treno);

4. Interventi presso i competenti Uffici Tecnici Comunali perché acquisiscano mezzi e competenze finalizzati all’adempimento degli obblighi di legge per la realizzazione di piste e tracciati ciclabili adiacenti le strade di nuova costruzione e le strade già esistenti, in occasione della manutenzione straordinaria delle stesse, così come previsto dagli art.13 e 14 bis del D.Lgs. 285 del 30.04.1992 “Nuovo codice della strada”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi fosse intenzionato a firmare la petizione può farlo sul sito Change.org

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Sole, mare e relax per il ministro Luigi Di Maio a Palinuro

Torna su
SalernoToday è in caricamento