Piste ciclabili in città: la petizione della Fiab

E' partita da pochi giorni e già ha raggiunto le 250 firme la petizione on line indirizzata a De Luca per chiedere piste e percorsi ciclabili urbani ed extraurbani e interventi per la mobilità sostenibile

E' partita da pochi giorni e già ha raggiunto le 250 firme la petizione on line, lanciata dalla Fiab di Salerno, indirizzata a Vincenzo De Luca ed agli assessori alla mobilità ed alle politiche ambientali, Luca Cascone e Gerardo Calabrese, per chiedere piste e percorsi ciclabili urbani ed extraurbani e interventi per la mobilità sostenibile.

"Negli ultimi anni vi è stato a Salerno un notevole incremento del numero di ciclisti urbani, a fronte del quale non si è riscontrato da parte dell’Amministrazione un interesse nel provvedere, soprattutto in occasione degli interventi di riqualificazione urbana e/o di manutenzione straordinaria delle strade urbane, alla realizzazione di percorsi per favorire la ciclabilità urbana in condizioni di sicurezza - si legge nel testo della petizione - Eppure, sono sempre di più le Amministrazioni locali che si impegnano a promuovere interventi volti a superare una visione autocentrica della mobilità e a promuovere politiche attente al rispetto dell’ambiente e all’innalzamento della qualità della vita e della sicurezza per pedoni, ciclisti e utenti deboli della strada. La completa disattenzione della nostra Amministrazione verso tali tematiche - continua la petizione - è peraltro testimoniata dagli allarmanti livelli di inquinamento raggiunti negli ultimi anni e dal notevole incremento del numero di incidenti, anche mortali, sulle strade urbane del comune di Salerno."

Eco, quindi, cosa chiede la Fiab nella petizione:

1. Una pista ciclabile Tutta Attaccata dal centro allo stadio Arechi: questo asse ciclabile del tutto pianeggiante, consentirebbe a molti cittadini di sostituire/integrare l’auto e muoversi in bici velocemente, economicamente e in sicurezza, sul percorso centro-quartieri zona orientale e viceversa.

2. Una pista ciclabile lungo le sponde del Fiume Irno, che consentirebbe di collegare la zona Centro con la zona Irno-Fratte, lungo un asse dalla pendenza dolce e completamente protetto dal traffico automobilistico;

3. Installazione di infrastrutture a servizio della mobilità ciclistica, in particolare di rastrelliere nelle zone a maggior affluenza (edifici pubblici, parchi, strutture sportive e per il tempo libero, stazione ferroviaria, ecc.) e di canaline/scivoli che agevolino l’accesso ai binari delle stazioni ferroviarie centrali e della metropolitana al fine di favorire la mobilità integrata (bici +treno);

4. Interventi presso i competenti Uffici Tecnici Comunali perché acquisiscano mezzi e competenze finalizzati all’adempimento degli obblighi di legge per la realizzazione di piste e tracciati ciclabili adiacenti le strade di nuova costruzione e le strade già esistenti, in occasione della manutenzione straordinaria delle stesse, così come previsto dagli art.13 e 14 bis del D.Lgs. 285 del 30.04.1992 “Nuovo codice della strada”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi fosse intenzionato a firmare la petizione può farlo sul sito Change.org

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus a Cava, contagiato medico di base: l'appello di Servalli ai pazienti

Torna su
SalernoToday è in caricamento