Ora della Terra (EARTH HOUR): luci spente per un'ora

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La Sezione Italia Nostra Cilento Lucano invita i cittadini dei territori del Bussento, Mingardo  e Vallo di Diano, i Comuni , gli Enti comprensiorali, il Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni, le Associazioni ambientaliste, i comitati cittadini ad aderire alla dodicesima edizione dell'Ora della Terra, spegnendo le luci dalle 20.30 alle 21.30 di sabato 24 marzo. "L'adesione all'iniziativa – fa presente Teresa Rotella presidente della Sezione  Italia Nostra Cilento Lucano- si concretizzerà in un gesto semplice ma visibile come quello di spegnere la luce per un'ora. Il risparmio energetico legato a tale gesto è del tutto simbolico ma ha lo scopo disollevare l'attenzione sul tema dei cambiamenti climatici e dell'uso razionale dell'energia".

 “L’Ora della Terra – sottolinea Rotella -  costituisce uno dei principali eventi  di sensi b  iliz  zazio  nesu scala mondiale: l’iniziativa è cresciuta negli anni fino a coinvolgere circa 180 Paesi in tutto il mondo e nel solo 2016 ha consentito di intraprendere quasi 2,5 milioni di azioni individuali per aumentare la maggiore consapevolezza in materia di lotta contro il cambiamento climatico. La stessa attività di sensibilizzazione all’iniziativa realizzata dall’associazione Ambientalista  WWF nel corso degli ultimi tre anni ha avuto un ottimo riscontro, consentendo l’adesione all’evento dinumerose realtà, private e pubbliche. Parteciperemo tutti a questa edizione – ed invitiamo le Amministrazioni comunali, gli Enti ,IlParco del Cilento Vallo di Diano e Alburni, le Associazioni ambientaliste, i comitati cittadini in difesadell’ambiente - con lo spegnimento simbolico delle luci, delle loro sedi, i cittadini con lospegnimento delle luci delle proprie case ed attività. Luci spente per un’ora, per dire che un altro sviluppo è possibile e che unendo le forze possiamo difendere la nostra Amata Terra".
 

I più letti
Torna su
SalernoToday è in caricamento