Giovedì, 18 Luglio 2024
Green Baronissi

Passeggiata sul fiume Irno: domenica 28 maggio, cittadini a difesa dell'acqua pubblica

L'iniziativa, promossa da associazioni ambientaliste, nasce per sensibilizzare i cittadini ma anche per denunciare lo stato di abbandono nel quale versa il fiume Irno

Una passeggiata ecologica "per difendere l'acqua pubblica, bene prezioso", ma anche per denunciare "lo stato di abbandono nel quale versa il fiume Irno". Adulti e bambini si raduneranno domenica 28 maggio alle ore 9.30 in via Nofilo, tra i comuni di Pellezzano e Baronissi. In nutrito gruppo (diverse decine di persone), gli ambientalisti si metteranno in cammino sulle sponde del fiume Irno. "E' messo male - spiegano durante la conferenza di presentazione convocata al Bar Verdi - ci sono scarichi fognari da tenere sotto osservazione, ci sono sostanze di non precisata natura che fuoriescono dalle briglie di contenimento, realizzate durante la riqualificazione idrogeologica, nel 2006. Gli odori insopportabili e la colorazione anomala delle acque ci lasciano perplessi".

La passeggiata, dunque, è un'iniziativa di protesta e denuncia, non solo una manifestazione di sensibilizzazione. "Non c'è più memoria di quando sia stato abbandonato questo territorio bagnato dal fiume Irno - dice Lorenzo Forte dell'Associazione Salute e Vita che sostiene l'iniziativa insieme a Italia Nostra, Comitato Acqua Pubblica, Legambiente, FIAB e Ballando per le Strade che si occuperà di spettacoli e animazione per bambini - E' una zona sottoposta a vincoli paesaggistici e il vincolo resta, a prescindere dal fatto che l'Ente Parco Urbano dell'Irno si sia sciolto, ora di competenza della Provincia di Salerno. Il ruolo degli Enti non è solo di tutela ma anche di programmazione e di indirizzo. Bisogna assolutamente difendere la biodiversità e l'ecosistema. L'acqua pubblica è un bene di tutti. Il fiume Irno ha sbocco a mare: se l'uomo lo danneggia, viene inquinato anche il mare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggiata sul fiume Irno: domenica 28 maggio, cittadini a difesa dell'acqua pubblica
SalernoToday è in caricamento