menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giffoni: 6 milioni e 18mila euro per la nascita del “Green District”

Un progetto ambizioso, portato avanti dal sindaco Antonio Giuliano e condiviso con il Comune di Pontecagnano Faiano, con l’EDA, sotto la regia della Regione Campania che ha finanziato l’opera per una cifra oltre i 6 milioni di euro

Buone notizie per Giffoni Valle Piana che si prepara ad un futuro green: dopo il via libera del Consiglio Comunale nello scorso luglio, nella giornata di oggi la Regione Campania ha trasmesso il decreto dirigenziale con finanziamento di 6 milioni e 18mila euro per la nascita del “Green District” nella frazione Sardone. Un progetto ambizioso, portato avanti dal Sindaco Antonio Giuliano e condiviso con il Comune di Pontecagnano Faiano, con l’EDA, sotto la regia della Regione Campania che ha finanziato l’opera per una cifra oltre i 6 milioni di euro.

Il progetto

Inserito nel vasto programma di iniziative per la nascita dell’ecodistretto, il progetto del Green District permetterà di trasformare l’attuale impianto di trasferenza di rifiuti organici della frazione Sardone in un stazione tecnologicamente avanzata per il trattamento dei rifiuti nobili (multi materiale derivante da raccolta differenziata costituito da plastiche, metalli ferrosi e non ferrosi e cartaccia) e messa in riserva per le altre frazioni differenziate quali carta, plastica, vetro, RAEE, ingombranti, legno. All’interno del progetto finanziato dalla Regione Campania, è prevista anche una profonda riqualificazione urbana con il rifacimento delle strade interne nonché il miglioramento delle reti e dei servizi. Nuovi interventi per il benessere e la sicurezza dei cittadini di Sardone dopo l’installazione in vari punti del servizio di videosorveglianza e la profonda operazione di ammodernamento dell’illuminazione pubblica.

Parla il sindaco Antonio Giuliano

“Si tratta di una pagina storica per la nostra Città e in particolar modo per la comunità di Sardone. In campagna elettorale avevamo fatto due promesse: ridare dignità alla comunità di Sardone e valorizzare il ciclo dei rifiuti. Il Green District coniugherà tutto questo, permettendo all’intera frazione di ritornare a sorridere dopo decenni di difficoltà. Tutto questo permetterà un indotto economico importante per l’intera Città oltre che un’opportunità concreta a livello occupazionale.

Un ringraziamento speciale va a tutte le parti in causa che hanno lavorato per la riuscita di questo ambizioso progetto ed in particolar modo al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e al vice-presidente Fulvio Bonavitacola, da sempre vicini alla nostra realtà e aiuto concreto per trasformare tutto questo in realtà. Inoltre una menzione speciale va al direttore dell’EDA, dottor Bruno Di Nesta, per aver lavorato con noi per la realizzazione di questo progetto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento